Missing U.S.A. | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 9 gennaio 2020

0

Tutto finisce. Le cose belle, spesso, prima di quelle brutte.

Sembra ieri, il 19 dicembre, l’inizio della nostra family reunion in Florida con Alessandro, l’inizio di un viaggio stupendo non solo per le destinazioni e l’atmosfera vissuta, ma principalmente per un modo diverso di trascorrere, tutti insieme, le festività natalizie.

Io negli Stati Uniti sto sempre meglio! Solo da qualche anno capisco i tantissimi turisti -i cosiddetti repeaters– che amano tornare ad Ischia ogni anno, magari nello stesso periodo e nello stesso albergo, anche più volte. Ero pronto a tacciarli di scarsa fantasia e di eccessiva abitudinarietà, come se per loro, a mio giudizio, non esistesse altro posto al mondo da visitare e trascorrervi una piacevole vacanza lontani dalla loro quotidianità.

Mi sbagliavo! Anche a me piace molto viaggiare e scoprire nuove destinazioni, nuove culture, nuovi sapori, nuove occasioni di ringraziare il buon Dio per innovazioni e scenari naturali di estrema bellezza mai visti prima di allora. Eppure ci sono posti al mondo dove ti senti sempre più inspiegabilmente a casa, dove sogni di ritornare non appena possibile anche se ci sei appena stato, che ti emozionano quando arrivi e, inevitabilmente, ti intristiscono quando vai via, dove anche l’eccessivo formalismo (quello spesso vicino alla piaggeria interessata) ti sembra una graditissima e gratificante coccola fuori dal tempo pronta a farti sentire speciale, dove anche in una strada in cui passeggiano milioni di persone delle etnie più diverse basta essere sfiorati appena per sentirsi rivolgere un sistematico quanto immediato “sorry” e respirare civiltà e rispetto a tutto tondo.

Gli Stati Uniti d’America sono un Paese dalle mille opportunità e dalle altrettante contraddizioni; un posto dove la gente difficilmente esce fuori dai propri schemi abituali ma non per questo disdegna di accoglierti e offrirti la possibilità di diventare uno di loro.

Questo è il Paese che amo, da cui sto appena tornando, che già mi manca e da cui vorrei che Ischia imparasse a migliorarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui