Mercati senza più mercato | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 5 gennaio 2020

0

Il nuovo mercato comunale di San Ciro, dopo oltre quindici anni dalla sua inaugurazione, resta un luogo nato vecchio e condotto che peggio proprio non si poteva. Alla caducità della struttura abbandonata a sé stessa, proprio come chi ha cercato di farvi impresa acquisendovi in fitto un punto vendita, si aggiunge la scarsissima considerazione del suo potenziale da parte dell’amministrazione comunale, pronta ad aggiungervi anche uno squallido mercatino settimanale di bancarelle nel parcheggio esterno.

All’abbandono di questo importantissimo cespite comunale fa eco quello di un altro centro mercatale, quello vecchio giù alla Marina, alle spalle di Via Roma e a due passi dalla spiaggia di San Pietro. Laggiù anche le semplici buone intenzioni hanno lasciato il posto all’oblio, dove la desolazione imperante è testimone del fallimento di una sottospecie di classe dirigente che ancora non si arrende, ancorata com’è a valori che nulla hanno a che fare con la buona amministrazione e il bene del Paese.

Intanto, mentre Ischia “zuca”, “il Mercato Coperto di Ravenna, nel pieno centro del capoluogo romagnolo, torna a vivere, completamente restaurato e rinnovato, grazie alla partnership tra Coop Alleanza 3.0 e Molino Spadoni, per una gestione da 35 anni. Una operazione del valore complessivo di oltre 13 milioni di euro -scrive Il Sole 24 Orerealizzata attraverso la finanza di progetto (lo stabile è infatti di proprietà del Comune) che ha cambiato faccia alla struttura, oggi non più solo polo del food ma anche area di aggregazione, con ampi spazi per eventi culturali: un supermercato Coop, due ristoranti, 7 chioschi (tra i quali la panetteria, la pescheria, la bottega dei salumi e dei formaggi, la piadineria, la macelleria e la gastronomia), un bar, una gelateria. E poi aree per gli intrattenimenti culturali, una libreria, un cocktail bar. Tutto su due piani, su una superficie complessiva di 4mila metri quadrati.

Il mercato, questo sconosciuto. Anche quando è tuo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui