fbpx

Mens sana in corpore sano | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 12 marzo 2022

Must Read

A proposito del difficilissimo mestiere di genitore e del dovere che ci impone di far tutto, pur rimanendo con i piedi ben saldi a terra, per assecondare i sogni e le aspirazioni dei nostri figli verso il futuro, ieri a pranzo discutevo con mia moglie sul rapporto che ciascun adolescente dovrebbe saper instaurare tra scuola e sport agonistico. Della serie: si può essere ottimi studenti e atleti, oppure è indispensabile sacrificare un buon rendimento in uno dei due ruoli? Esiste un onorevole compromesso, o si rende necessario compiere una scelta drastica, rinunciando ad uno per eccellere nell’altro?

Mi vengono in mente due esempi: Pino Taglialatela ha raggiunto i massimi livelli del calcio italiano rappresentando per anni l’atleta-modello, compiendo enormi sacrifici mentre i suoi coetanei vivevano la normalità dell’adolescenza pur trascurando gli studi superiori, poi completati qualche anno dopo. Ma mi viene in mente anche la storia di Lorenzo Crisetig, attuale centrocampista della Reggina cresciuto nelle giovanili dell’Inter, che mi venne descritto giovanissimo dal mio amico Ernesto Paolillo (per anni ai vertici dell’Inter) come un vero esempio di educazione, rendimento scolastico e calcistico.

La fortuna è data anche dal fatto che la scuola italiana, molto indietro specie al Meridione per tanti aspetti didattici, formativi e di orientamento, contempla finalmente la possibilità di “tollerare” in qualche modo la conciliazione tra studio e sport, nei casi in cui uno studente svolga attività agonistica in modo assiduo e documentato, consentendogli così non certo di marinare le presenze, lo studio, i compiti e le interrogazioni ad libitum, ma di trovare il tempo (sempre attraverso inevitabili sacrifici) di organizzarsi adeguatamente per proseguire le due attività senza che l’una ostacoli o infici l’altra.

In altre parole, oggi le possibilità di crescere mens sana in corpore sano ci sono tutte. E la voglia di sacrificarsi? Uhm…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Ischia, arrestati due spacciatori: 103 dosi di cocaina per il mercato di Forio

Ieri sera gli agenti del Commissariato di Ischia, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato, presso lo...