Meno dieci all’Eccellenza Day | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 10 gennaio 2021

2

All’Episcopio è partito il countdown! Il 20 gennaio il nostro Vescovo Pietro Lagnese si insedierà nella sua nuova sede di Caserta e, in pari data, noi ischitani conosceremo la sorte della nostra diocesi, con l’ufficialità dell’arrivo di un nuovo Vescovo, ovvero con l’accorpamento ad altra diocesi e l’avvento di un amministratore diocesano. Una funzione, quest’ultima, svolta ad oggi proprio dal pastore uscente, e che dopo la sua partenza e qualora il seggio di nuovo Vescovo restasse vacante giuste disposizioni vaticane, risveglierà di certo le guerre intestine e mai troppo sottaciute tra i preti di casa nostra.

Don Agostino Iovene, vicario di Lagnese e anch’egli uscente, dovrebbe rappresentare il candidato naturale a tale ruolo. Autorevole e conoscitore dell’ambiente come pochi, potrebbe garantire forse nel migliore dei modi la tutela di quegli equilibri sottili ma importanti per una nuova e così delicata fase della chiesa ischitana. Ma sicuramente anche Don Carlo Candido, di certo il più accreditato tra i nostri preti new generation, non starà certo a guardare. Il nostro Direttore lo ha già indicato tale, con tanto di prima pagina, e di certo questo sarebbe il momento giusto per dimostrarsi a tutti gli effetti eminenza neppure tanto grigia in quel di Via Seminario.

Ma Carlo, lui più di qualche altro, viene ritenuto in odore di ben altro salto di qualità. Era già desiderio del compianto Padre Filippo Strofaldi, predecessore del nostro Vescovo outgoing, riuscire a indicare un groupage di nomi a Roma per consentire a uno di loro di indossare zucchetto e mozzetto violacei per una nuova Eccellenza “made in Ischia”, desistendo poi nel suo intento dopo le note scorrettezze ricevute da alcuni dei suoi sottoposti. L’ultimo nostro concittadino ad assurgere a tale importante ruolo fu Mons. Agostino D’Arco (zio del Prof. Michele), classe 1899, morto nel 1966 e ordinato Vescovo nel 1951 da Papa Pio XII. Sarebbe ora! O forse no?

2 Commenti

  1. Anche io credo mandino mons a Piazza ora vescovo di Aversa se non ricordo male…già 7 anni fa era lui che doveva sostituire Strofaldi poi si optò per Lagnese….speriamo perché é una gran bella persona e un ottimo pastore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui