fbpx

Maxi contestazione al “Mazzella”, i tifosi chiedono le dimissioni di Porta

Must Read

 


Hanno chiesto a gran voce le dimissioni del tecnico Antonio Porta, colloquiando a muso duro con il tecnico davanti agli occhi del dimissionario Pino Taglialatela. Più di cento tifosi dell’Ischia Isolaverde hanno inscenato, a partire dalle 14:30, una rumorosa, vibrante e decisa contestazione al tecnico del club isolano, riconosciuto tra i principali colpevoli della crisi che sta attanagliando la squadra, in caduta libera dopo la debacle interna contro la Paganese.
«Aspettiamo che te ne vada alla fine dell’allenamento, non vogliamo sentire ragioni» hanno “ringhiato” i tifosi, contestando al tecnico la mancanza di identità della squadra e le scelte poco felici operate dallo stesso Porta sia in sede di campagna acquisti che in queste prime dieci giornate di campionato, nelle quali l’Ischia ha spesso cambiato veste e undici titolare, senza trovare la quadratura del cerchio.
Porta, evidentemente rabbuiato, ha ascoltato le ragioni dei tifosi, manifestando tuttavia la volontà di proseguire la stagione alla guida del club. La contestazione, veicolata anche attraverso due striscioni eloquenti (con l’icastico “Porta vattene”), ha toccato momenti di particolare tensione verbale: a scopo precauzionale, è arrivata al Mazzella anche una volante della Polizia di Stato. Dopo il lungo colloquio tra tifosi e tecnico, la squadra ha cominciato la seduta di allenamento, mentre a contatto con i tifosi è rimasto Taglialatela, e si sono alternati anche alcuni calciatori, tra i quali capitan Mennella. Nessun referente societario – né Di Bello, né Iodice, né Dino Celentano, che Taglialatela ha pubblicamente invitato a diventare nuovo presidente – ha ritenuto opportuno presiedere alla seduta di oggi. Porta è così stato lasciato inesorabilmente solo davanti alla rabbia, comprensibile, dei tifosi, la cui contestazione è stata – malgrado i toni accesi – del tutto civile.
E in attesa che sia la componente dirigenziale, oggi assente ingiustificata, a riprendere le redini dell’Ischia Isolaverde, il lungo pomeriggio di contestazione è ancora in corso.

2 Commenti

  1. Mi dispiace non così che si aiuta l’Ischia i programmi secondo le disponibilità erano chiari e non c’era certezza di riuscire .E stata falsa partenza c’è tempo x rimediare e a questo devono tendere TUTTI .Dirigenza Tecnici e Tifosi .Per esperienza se queste tre componenti si fondono il Traguardo prefisso e raggiungibile.Forza Ischia Nando Saturno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Vax contro No Vax. Figuraccia green pass a Lacco Ameno

Il funzionario si infetta, il comune resta chiuso fino a dopo i morti e l’opposizione prova a fare lo sgambetto al governo Pascale. La replica del responsabile pro tempore al personale è una lezioncina sulla privacy: è bastato un copia e incolla della legge e delle note del garante