Maurizio Patalano da Ischia conquista Rai 2 a “Boss in incognito”. GUARDA LA PUNTATA

0

Boss in incognito parte da Fiaiano. 

LA STORIA DI MAURIZIO INIZIA AL MINUTO 42

IDA TROFA | Ischitani  protagonisti in TV con “Boss in incognito”. Maurizio Patalano pizzaiolo a Londra, originario di Fiaiano tra i grandi del programma cult di Rai 2, la prima tv con “I Fratelli la Bufala”, sulla gastronomia e gli Italiani emigrati all’estero. Italiani, che si fanno onore.  Maurizio è tra i personaggi cardine della puntata del 21 dicembre. In Tv dopo le grandi performance anche papà Emolo. Lacrime, commozione e tanta bravura sul piccolo schermo. Una bravura che è valsa a Maurizio un carnet di viaggio Londra-Napoli andata e ritorno cosicché il Piazzaiolo isolano possa raggiungere la famiglia quando vuole. Un ritorno doveroso da mamma e papà, una visita ai parenti ed amici sparsi su tutta l’isola ed un omaggio speciale a zio Girolamo di Fontana così fiero ed orgoglioso di lui da dare notizia del suo cammeo Televisivo con più eco e diffusione di un’agnezia.

Il 21 dicembre 2015 è stata la prima puntata della terza edizione di Boss in Incognito, Il programma in prima visione su Rai 2 condotto da Flavio Insinna. E’ stato il giorno in cui Ischia riscopre i suoi concittadini lontani proprio alla vigilia del Natale. Il primo boss della terza edizione di “Boss in Incognito” è stato Paolo Aruta, dell’azienda Fratelli La Bufala, che ha ristoranti sparsi in tutto il mondo. Cairo, Napoli, Bruxelles, Miami, Dubai, Instabul e anche Londra, dove sono state girate le riprese.

Nella puntata di ieri, l’infiltrato Paolo Aruta, amministratore delegato che dal cuore di Napoli gestisce centinaia di ristoranti in tutto il mondo ha svelato al mondo i segreti della sua azienda, ma ha imparato a conoscerne tanti aspetti fin’ora a lui stesso sconosciuti, specie nei rapporti con i lavoratori. Il boss ci racconta la storia della sua azienda, fatta di tradizione e onestà, nata dalla voglia di riscattare suo padre, un commerciante che ha perso tutto a causa di un fallimento. Paolo ha una moglie e tre figlie che adora. Ma la recente scomparsa del suo socio Geppy, ha segnato profondamente la sua vita, è così che ha deciso di partecipare a questa missione, ma ha scelto di infiltrarsi nella sede di Londra, dove sarà più facile passare inosservato. Il travestimento ha lasciato le sue bimbe senza parole, Paolo infatti ha finto di essere il concorrente di un talent show e sarà giudicato proprio dai suoi dipendenti.

Si parte con la diretta e Aruta sarà un finto pizzaiolo impacciato! A Londra, il boss in incognito viene impiegato ai forni dove incontra il nostro Maurizio, il pizzaiolo ischitano che lo accoglie con curiosità e non smette di elargire validi consigli. Paolo affetta i pomodori, prepara gli ingredienti e pensa di procedere alla grande, ma Maurizio non è della stessa opinione. Il boss nota uno spreco di “blu paper”, gli asciugoni che i ragazzi utilizzano per le pulizie. A fine turno i due si appartano per chiacchierare e il pizzaiolo gli racconta di essere andato via da Ischia per la difficoltà di ritrovare un lavoro in Italia. Qui entra in scena la grande famiglia Patalano. Maurizio mostra il tatuaggio con il nome di sua madre e parla del carattere riservato di suo padre che è fiero di suo figlio ma non lo dà a vedere: ciò che gli manca di più, infatti, è proprio l’affetto dei suoi cari. Paolo ammette di non avere imparato granché, ma il quarto e ultimo giorno in incognito lo porta in cucina. Qui incontra Luca, un dipendente scrupoloso che gli affida la produzione degli hamburger.

Maurizio è protagonista incontrastato. Al confezionamento delle mozzarelle, il Boss in incognito da quasi il peggio di sé, appare impacciato e si ritrova a fare i conti con una realtà di cui non conosce il funzionamento. Il suo dipendente gli associa voti non troppo alti: 7 per la presenza e 8 per la voglia di imparare. Ma a fine turno si apre e gli racconta della sua dolorosa adolescenza piena di problemi di salute e di suo padre che gli è rimasto sempre vicino.

Il programma anche il compito di approfondire le attività di impresa. Il boss vuole capire perché i dipendenti si licenziano di frequente. La prima mansione che il suo “capo” gli affida è la pulizia dei bagni, successivamente si passa alla lucidatura delle posate.  Al termine del percorso, quando si svelerà, il boss premierà qualcuno tra loro con grandi sorprese.  La nostra è vedere Maurizio e Girolamo piangere e gioire per una vita che spesso riserva tante amarezze, ci conduce lontano dagli affetti, ma quando meno te lo aspetti sa dare grandi emozioni, gioie indescrivibili a parole.

Alla fine della puntata, per Maurizio un carnet di viaggio Londra-Napoli andata e ritorno. Il nostro Pizzaiolo potrà raggiungere Fontana e la sua famiglia quando vuole!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui