Marevivo lancia il “Premio Sole, Vento e Mare: energia rinnovabile e paesaggio per le Isole Minori e le Aree Marine Protette”

0

Dalla manifestazione Green Salina Energy Days in corso sull’isola siciliana proprio in questi giorni, Marevivo lancia il Concorso per il miglior progetto di produzione energetica da fonti rinnovabili nelle Isole Minori e nelle Aree Marine Protette caratterizzato da una particolare attenzione al miglioramento delle qualità ambientali e al rispetto del paesaggio.

L’ANCIM, Associazione Nazionale Comuni Isole Minori, partner storico delle precedenti edizioni del Concorso, ha già confermato il pieno appoggio e la collaborazione all’iniziativa.

Le isole sono da sempre in prima linea negli sforzi che l’umanità sta mettendo in atto per far fronte ai cambiamenti climatici e rappresentano un’opportunità per il resto del mondo. La pressione che si trovano ad affrontare è un potente catalizzatore per soluzioni innovative ed economicamente efficienti.

In questa prospettiva sono laboratori unici e possono svolgere un ruolo fondamentale nell’individuazione di progetti mirati a soluzioni di efficientamento e risparmio energetico, alla riduzione di emissioni di Co2 nell’atmosfera, di interventi rispettosi dell’ambiente e che salvaguardino il paesaggio.

E’ intenzione di Marevivo realizzare un concorso internazionale proprio per contribuire a confermare il ruolo strategico delle isole minori e le conseguenti iniziative da intraprendere attraverso la valorizzazione dei risultati della ricerca di soluzioni energeticamente sostenibili – dice Rosalba Giugni, presidente di Marevivo – e per questo siamo orgogliosi di presentare questo Premio qui a Salina, in un’occasione straordinaria dedicata proprio agli aspetti chiave della transizione verso l’energia pulita e la sostenibilità ambientale e sociale nelle isole minori”.

Mentre le formule delle precedenti edizioni del Concorso prevedevano una “call” rivolta a imprese, professionisti e studenti che proponevano la propria idea ad un Comitato di valutazione che ne verificava la rispondenza tecnico-economica ed i requisiti d’impatto, la nuova formula dell’edizione 2020-2021 – presentata durante l’evento da Carlo Tricoli, esperto del settore e membro del comitato scientifico di Marevivo –  vedrà l’individuazione, la selezione e premiazione di progetti già realizzati nell’ambito di programmi di ricerca (HORIZON2020), di programmi specifici (POC) e quelli  rintracciabili in database specifici (NESOI) o proposte nell’ambito di Piattaforme tecnologiche di settore in cui sia riconoscibile  l’approccio dell’uso di tecnologie energetiche “pulite” nell’ottica di integrazione delle fonti nel quadro più complessivo del contesto socio economico dell’isola dove dovrebbero essere applicate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui