Mai contenti | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 19 giugno 2020

1

Com’è noto, a tutt’oggi i Comuni isolani non hanno ancora provveduto a formalizzare la rituale delibera per il divieto di sbarco con auto al seguito ai residenti in Campania. La logica del mancato provvedimento risiede, per quanto riferitomi, nella volontà di incentivare in qualche modo il turismo campano, che ogni anno doveva ricorrere a mille stratagemmi clientelari o altre magie in stile contrassegno invalidi aumm aumm per non privarsi neppure in vacanza a Ischia del tanto caro mezzo di trasporto; oppure, cambiare destinazione pur di arrivarci comodamente stracarichi, a bordo delle proprie quattro ruote.

Da questa situazione tuttora vigente, una buona fetta di isolani è letteralmente contrariata, anzi, a dir poco incazzata. Un sentimento, questo, vigente anche tra i più affezionati sostenitori delle singole maggioranze al potere, apertamente contestate in ogni dove per lo stato di cose venutosi a creare. Il perché? Non certo per l’enorme contributo conferito ad un traffico già fin troppo congestionato con le automobili -per così dire- autoctone e ulteriormente corroborato dagli immancabili lavori pubblici in corso in questo periodo lungo le strade principali; men che meno per il fatto che esso infici ancor di più la nostra qualità della vita e quella dei pochi Ospiti che decideranno di tornare in vacanza dalle nostre parti. La vera dicotomia, invece, sta tra commercianti, albergatori, fittacamere e proprietari di abitazioni private, pronti a riempire letti, case, negozi e tavoli al maggior numero di avventori possibile per cercare, a giusta ragione, di salvare lo scorcio di stagione turistica restante; dall’altra parte, invece, tassisti, ncc, bus, pulmini e auto/moto noleggi, altrettanto giustamente preoccupati dal rischio concreto di non poter mettere il piatto in tavola a causa di una inevitabile flessione degli incassi delle loro attività.

Queste sono le occasioni in cui anche il più incapace degli amministratori pubblici locali sarebbe autorizzato a pensare: “Chi ‘a vo cotta e chi ‘a vo crura: ma nun site mai cuntent?

1 commento

  1. Caro Davide non capisco perché ha segnalato due categorie albergatori, fittacamere ad Ischia é una sola affittacamere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui