L’ultima di Schettino: “affonda” la statua del Nettuno al “Manzi”

L’ex comandante alla Spa con gli amici: nella piscina coperta l’inconveniente

9

Passa Schettino, il dio Nettuno – quello del mare, per intenderci – crolla. Letteralmente. E’ una situazione quasi comica, e certo assai singolare, quella che si è verificata ieri pomeriggio al lussuoso albergo Manzi di Casamicciola, che ospita Francesco Schettino, l’ex comandante della Costa Concordia, condannato in primo grado per il naufragio del Giglio. Schettino, che ha singolarmente disertato la presentazione del libro-inchiesta di Vittoriana Abate (probabilmente anche per il clamore che si è sollevato nella lunga vigilia dell’evento, disertato dai sindaci dell’isola d’Ischia), continua infatti la sua vacanza in pieno relax a Ischia, più lontano dal clamore delle serate glamour che un anno fa lo avevano visto assoluto protagonista.
Ma nel corso di un rilassante bagno nella Spa dell’accorsato hotel di Casamicciola, la statua di bronzo del dio Nettuno che emerge dall’acqua di una delle piscine coperte si sarebbe staccata, cadendo in acqua. Una coincidenza o c’entra Schettino? Certo è che si tratta di un inconveniente la cui dinamica è ancora top secret (in molti giocano e si posano per qualche foto di fronte a quella statua, l’ex comandante era con amici e amiche in vasca) e che – questo possiamo dirlo con certezza – ha spiazzato l’ex comandante della Costa Concordia, uno che notoriamente fa notizia sempre e comunque, ahilui. Galeotto fu il pomeriggio nella Spa del “Manzi”, a quanto pare.

9 Commenti

  1. SPERO CHE NON SI CADA NEL RIDICOLO A RIPORTARE NOTIZIE CHE DANNO FASTIDIO AL BUON SENSO-NON SI PUO RIDICOLARIZZARE UNA PERSONA PER QUELLO CHE CONTINUAMENTE E GIORNALIERMENTE PUO CAPITARE INTORNO A CHIUNQUE -OGNUNO DEVE ESSERE LIBERO DI VIVERE LA SUA PRIVACY A DISPETTO
    DI CHI E’ O COSA HA FATTO –

  2. Altro che crollo : il dio Nettuno si è gettato nella piscina cercando di colpire schettino,per punirlo delle sue malefatte, ma ha fatto anche lui una manovra sbagliata.E se anche gli dei a volte sbagliano,converrà perdonare schettino.Augurandogli che Nettuno non ci provi più.

  3. Caro Gaetano, visto che l’articolo non è firmato (così mi è sembrato), in genere vuol dire che il direttore ne assume la responsabilità. Ho l’impressione che tu voglia essere più giornalaio che giornalista. Con affetto.

  4. nessuno lo vuole ma tutti ne parlano, grande schettino con il tuo nome fai pubblicità all’isola d’ischia in maniera encomiabile.

  5. Confessione del dio Nettuno:la verità è che volevo fare un “inchino”a schettino,ma ho sbagliato manovra e ho toccato il fondo (della piscina).

  6. Una vergogna per il giornslismo italiano firmare articoli di questo genere . Non c’è’ ‘ limite al trash purtroppo . E quando manca professionalità e buon gusto i risultati sono questi. Da giornslista trovo imbarazzante per la categoria leggere notizie ridicole prive di fondamento e d’interesse per il lettore . Vergognati direttore .

  7. Vergognati direttore per dare spazio a notizie ridicole prive di interesse e di fondamento. Sei imbarazzante per la categoria dei giornalisti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui