Lui accende le stelle, tu sogni ! #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del16 ottobre 2020

0

Vi è mai capitato di riflettere sul testo di una canzone? Non una in particolare, badate bene. La prima di quelle che Vi viene in mente di primo mattino e che poi, inevitabilmente, ritorna all’orecchio come se qualcuno Vi seguisse e Ve la canticchiasse via via è assolutamente perfetta; al pari di quella che, istintivamente, cominciate a intonare non appena l’acqua della doccia comincia a scorrerVi addosso.

Ad esempio, io devo alle canzoni della mia adolescenza buona parte dell’acquisizione del lessico inglese. Racconto sempre che non avevo ancora sei anni e ascoltavo una splendida ballad dei Bee Gees che mio zio Agostino riproduceva col suo mitico impianto stereo dell’epoca. E fin quando non riuscii a impadronirmi, pochi anni dopo, della copertina con i testi, non fui in grado di spiegarmi perché anche loro, come gran parte dei cantanti stranieri, si rompessero un braccio perché innamorati, quando invece non si trattava di dover curare un broken arm bensì un broken heart.

Ieri, invece, è stato il turno del ritorno in mente di una canzone per bambini. Proprio così! Si chiama “Lo Stelliere” e l’ha composta la mia amica-sorella Ornella Della Libera, super mamma, ispettore di polizia col vizio della scrittura e dalla straordinaria empatia col mondo adolescenziale. Con questa canzone, Ornella ha vinto, insieme a Gino Magurno e al mitico Edoardo Bennato nientepopodimenoché lo Zecchino d’Oro del 2002.

In un momento in cui le ali di tutti i nostri sogni sembrano tarpate da una situazione al limite del surreale e dell’imponderabile, lo stelliere ci insegna che “proprio come una stella, ogni sogno sembra lontano, ma è molto più vicino di quanto immaginiamo. E non devi fare altro che crederci veramente”, mentre lui penserà alle stelle e non le lascerà mai spente.

Forse sì, anche oggi che restare con i piedi per terra appare un obbligo inderogabile, ognuno di noi avrebbe bisogno di un piccolo stelliere al proprio fianco. Vero, Ornè?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui