Luana Pezzuto e Gianni Sasso, tante emozioni alla Maratona di New York!

0

Li abbiamo seguiti durante i loro lunghi ed intensi allenamenti su percorsi isolani. Li abbiamo supportati durante il viaggio verso New York e incitati durante tutto il percorso della Maratona di New York, dallo start all’arrivo, e non solo.
Parliamo di Luana Pezzuto e Gianni Sasso che hanno portato a termine una delle imprese più belle per gli amanti dello sport e della corsa, quella di completare la mitica Maratona di New York.
“E’ stata una esperienza unica e bellissima – ci ha dichiarato Luana Pezzuto – oltre che emozionante. L’idea di partecipare alla maratona di New York nasce come sfida contro me stessa per dare una regolata alla mia vita frenetica. Ho sempre ammirato la carriera sportiva di Gianni Sasso e una sera a cena gli ho confessato che non avevo mai considerato la corsa come sport perché la mia vita è già una corsa continua, estenuante e spesso stressante. Gianni mi ha invitato ad allenarmi con lui, facendomi godere dei benefici dello sport all’aria aperta che poi si sono riversati positivamente sul mio quotidiano. E oggi abbiamo questo grande traguardo: la maratona delle maratone, New York”.
Tanta l’emozione anche per il bravissimo para-atleta Gianni Sasso che ha mandato in visibilio i tantissimi spettatori presenti lungo l’intero percorso della Maratona di New York.
“Voglio innanzitutto ringraziare questa testata, Il Dispari, per tutto il supporto che il direttore Gaetano Di Meglio e la redazione, ci hanno dato e ci continuano a dare. E’ stato molto importante per me tornare a New York e condividere tutto con Luana che si è preparata con me sull’isola con costanza e dedizione nonostante i suoi tanti impegni di lavoro. Questa di New York è stata una esperienza bellissima, come anche la cena, la sera prima dell’evento, ospiti del console italiano. E’ stato tutto molto emozionante e indimenticabile.”
Le tante emozioni vissute da Gianni e Luana, infatti, corrono veloci sul web. Grazie a Luana abbiamo potuto seguire ampi segmenti della corsa e condividere con loro tutte le gioie e le sorprese di questo immenso evento sportivo che va al di là di ogni immaginazione.
La maratona di New York, infatti, è arrivata alla sua 49esima edizione ed è la corsa più famosa del mondo che, come ogni anno, si è tenuta la prima domenica di novembre. A tagliare il traguardo per primi nella categoria maschile e femminile sono stati due kenioti: Geoffrey Kipsang Kamworor e Joyciline Jepkosgei.
Geoffrey Kamrowor ha vinto la Maratona di New York 2019 e si è così imposto nella Grande Mela per la seconda volta in carriera dopo il sigillo del 2017. Il keniano, quest’anno capace di siglare il record del mondo nella mezza (58:01 a Copenhagen), era il grande favorito della vigilia e non ha deluso le aspettative imponendosi col tempo di 2h08:13: il quasi 27enne (spegnerà le candeline il prossimo 22 novembre) ha piazzato una micidiale rasoiata attorno al 38esimo chilometro lasciando sul posto Korir e Gebre che erano rimasti insieme a lui dopo che Tola si era staccato poco prima.
Quest’anno hanno partecipato oltre 50mila runners provenienti da più di 120 Paesi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui