L’opposizione contro Del Deo: «Assunzioni e promozioni illegittime!»

La nota dei quattro consiglieri inviata anche al prefetto. Nel mirino le assunzioni degli istruttori amministrativi e le progressioni orizzontali. Gli atti approvati dall’Amministrazione sono in contrasto tra loro e con la normativa vigente. “Dimenticate” invece nella programmazione triennale le assunzioni sismiche

0

Ugo De Rosa | Assunzioni illegittime e pasticciate al Comune di Forio, con atti approvati dall’Amministrazione in contrasto tra loro e con la normativa vigente e i pareri della magistratura contabile. E’ quanto evidenziano i consiglieri di opposizione Leonardo D’Abundo, Vincenzo Di Maio, Jessica Maria Lavista e Stanislao Verde in una istanza indirizzata al sindaco Francesco Del Deo, al segretario generale del Comune dott.ssa Noemi Martina, al collegio dei revisori e per conoscenza al prefetto di Napoli.

Sotto la lente d’ingrandimento della minoranza il famoso concorso per l’assunzione di undici istruttori amministrativi di cui quattro dovranno essere assunti con il nuovo anno, ma anche alcune promozioni (progressioni verticali) deliberate dalla Giunta a settembre scorso. In parole povere, nel dare il via alle assunzioni a go-go, Del Deo e la sua maggioranza sono incorsi in palesi contraddizioni che potrebbero rendere illegittime talune assunzioni o promozioni. Non solo.

Si sono invece “dimenticati” delle famose assunzioni sismiche a tempo determinato di istruttori tecnici.
Ma ecco l’istanza dell’opposizione: «Premesso che con Delibera di Giunta Municipale n. 152 del 20/09/2019 il Comune di Forio ha approvato la “Programmazione triennale del fabbisogno di personale anno 2020/2022 e piano di assunzione annualità 2020”; la medesima Delibera n. 152 prevede, per l’anno 2020, due progressioni verticali categoria D/D1 come Istruttori Direttivi di vigilanza, una progressione verticale categoria C/C1 come Istruttore Amministrativo e una progressione verticale categoria B/B1 come Applicativo – Esecutore; con Determina n. 1319 del 30/09/2019 l’Amministrazione in indirizzo ha previsto l’assunzione, a far data dal giorno 01/01/2020 di n. 4 Istruttori Amministrativi categoria C/C1 di cui alla graduatoria formulata all’esito dell’ultimo concorso per n. 11 Istruttori Amministrativi di categoria C1.
Considerato che la “Programmazione triennale del fabbisogno di personale anno 2020/2022 e piano di assunzione annualità 2020” non considera l’assunzione di n. 4 Istruttori Amministrativi, già prevista per il 01 gennaio 2020 come da Determina 1319 del 30/09/2019, prevedendo illegittimamente invece l’assunzione nel corso dell’anno 2020 di altri n. 6 Istruttori Amministrativi al 50% mediante concorso pubblico e per il quale già è stato pubblicato avviso di mobilità volontaria ex art. 30 D.Lgs n. 165/2001; la citata determinazione pare in contrasto, tra l’altro, con la Delibera G.M. 184/2018 ove è previsto per l’anno 2020 l’assunzione di un Istruttore Amministrativo a tempo indeterminato categoria C1 e per il 2021 di altri due Istruttori Amministrativi a tempo indeterminato categoria C1.

Le progressioni verticali programmate dal Comune di Forio non appaiono conformi a quanto disposto dall’art. 22, comma 15, del D. Lgs. n. 75/2017, in quanto come chiarito dalla Corte dei Conti- Sezione Campania con parere n. 103 del 2019, si prescrive “… che tale percentuale del 20% debba riguardare il numero di posti previsti per i concorsi di pari categoria e non il numero per i posti previsti per i concorsi di QUALSIASI categoria, come erroneamente prospettato dal richiedente…”.

La normativa vigente, dunque, non pare consentire alcuna progressione per i B1 Amministrativi e D1 Vigilanza non essendo prevista negli anni 2018, 2019 e 2020 alcuna nuova assunzione nelle relative categorie.

Inoltre, la programmazione del 2020 non prevede, come invece dovrebbe, n. 4 D1 Istruttori Tecnici di cui al D.Lgs n. 109/2018 (assunzione sismiche a tempo determinato) come previsti nella Delibera n. 184/2018 e successive modifiche con Delibera di G. M n. 4/2019 e con contratto già stipulato fino al 31/12/2020.
Tanto premesso e considerato, i sottoscritti, nella riferita qualità di Consiglieri Comunali del Comune di Forio, presentano formale istanza affinché le Autorità in indirizzo, ciascuna per quanto di propria competenza, vogliano chiarire le incongruenze evidenziate con la presente ed intervenire al fine di garantire la legittimità, la trasparenza e l’efficienza dell’operato amministrativo». Questa la stoccata della minoranza. Come ribatterà ora Del Deo?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui