Lite da A.M. Motori. Aggredito Gabriele Pesce

2

I Carabinieri di Ischia sono impegnati nella ricostruzione di una violenta lite che è scoppiata presso il noto rivenditore di auto “A.M. Motori” ad Ischia.
Un diverbio nato in seguito a diverbi contrattuali ha reso necessario sia l’intervento dei militari del luogotenente Michele Cimmino sia il successo intervento del 118 e il ricovero presso Lacco Ameno di Gabriele Pesce.

Una storia che, si arricchisce di particolari. Stando ad una prima ricostruzione sembra che il cliente “insoddisfatto”, prima abbia consegnato l’auto per alcune riparazioni e poi l’abbia lasciata in “deposito” senza ritirarla. Alle richieste del venditore di ritirarla è iniziata una vera e propria storia di cronaca. Dopo un primo periodo di osservazione, poche ore fa, l’agguato vero e proprio.

In mattinata, al deposito dei Pilastri il cliente si è presentato con tanto di martello ed ha aggredito, ferendolo, Gabriele Pesce che resta ancora ricoverato per accertamenti.

 

Un’altra versione, invece, racconta di una vicenda diversa. Approfondendo la questione emergono particolari diversi. Da quanto apprende Il Dispari, sembra che oggi sia stato l’epilogo di una lunga vicenda fatta di finanziamenti erogati senza la consegna di autovetture, di auto consegnate e poi riprese e di tanti altri particolari che, alla fine, hanno prodotto il gesto esasperato di questa mattina.

Senza voler giustificare in nessun modo la violenza fisica, c’è da dire che allo stesso tempo condanniamo anche la violenza commerciale e i comportamenti poco lineari e chiari.

I Carabinieri di Ischia, faranno chiarezza sulla vicenda.

2 Commenti

  1. x me non doveva usare il martello in testa a quel farabutto. ma dare fuoco a tutto quello che c’era nel autosalone. quello che si meritano certa gente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui