fbpx
HomeSportL’Ischia spinge per Impagliazzo e Arcamone

L’Ischia spinge per Impagliazzo e Arcamone

La situazione di stallo in casa gialloblù sta per terminare. Non si può parlare di impasse perché si hanno le idee chiare sul da farsi. Le questioni tecniche sarebbero state più lunghe e articolate se ci fosse stata la possibilità di attingere dal mercato continentale. Invece il raggio d’azione resta ristretto all’Isola Verde, con possibili “allungamenti” verso l’Isola di Graziella e, proprio se dovesse esserci qualche ragazzo interessante, chi è deputato a occuparsi del mercato potrà “spingersi” fino all’Isola Azzurra, ma non oltre. L’Ischia resta “Made in Ischia”, lo ha ribadito ulteriormente il d.g. Pino Taglialatela nell’intervista rilasciataci l’altro ieri. Il nuovo allenatore Angelo Iervolino avrà a disposizione una rosa con una media età più bassa. A tutt’oggi nessun calciatore che ha concluso la stagione con la dolorosa sconfitta casalinga con la Mariglianese, ha ricevuto comunicazioni ufficiali da parte del sodalizio gialloblù. Prima di fare delle scelte, seppur dolorose, bisognerà trovare delle alternative di pari valore. Dall’entourage ischitano non arrivano conferme né smentite, ma alcuni senatori del gruppo come ad esempio Accurso e Monti difficilmente continueranno ad indossare la maglia dell’Ischia. Non è dato sapersi se Mennella fungerà ancora da chioccia a Gennaro Di Chiara. Quest’ultimo è in prestito dal Barano e dal 1 luglio è ufficialmente ritornato in bianconero, anche se è difficile pensare che la società baranese priverà il ragazzo dell’occasione di passare definitivamente all’Ischia. La società presieduta da D’Abundo, pur senza fare follie a livello economico, cercherà di puntellare il già competitivo organico nel tentativo di riprovarci nel prossimo campionato che scatterà l’11 settembre.

Considerato che per i primi impegni ufficiali in coppa la squadra dovrà avere nelle gambe almeno tre settimane di preparazione, è lecito immaginare che per fine luglio la situazione in chiave tecnica sarà molto più chiara. E’ dalla prossima settimana che proseguiranno gli incontri con i calciatori, per le riconferme (dopo quelle di Florio e Castagna, ufficiali da tre giorni) ma anche per i nuovi arrivi. Come ribadito nei giorni scorsi, per il d.s. Mario Lubrano le priorità si chiamano Andrea Impagliazzo per la difesa e Angelo Arcamone per l’attacco. Il difensore in forza alla Nocerina non ha mai giocato in Eccellenza: un sacrificio per scendere di categoria e abbracciare la causa gialloblù lo farebbe volentieri, ma di fronte ad un’offerta corrispondente al valore (e ai risultati) fin qui dimostrato. “Ibra” Arcamone già nella passata stagione fu in predicato di passare all’Ischia, la società che lo ha lanciato nell’anno della promozione in Lega Pro. Restando in tema attaccanti, fa riflettere un post sul proprio profilo Facebook di Gerardo Rubino. «Quando mi diranno ci sono dei limiti che non possono essere oltrepassati – scrive Rubino – sorriderò e magari risponderò che nella mia vita due colori (inserisce due cuoricini, uno giallo ed uno blu, ndr) hanno fatto sì che potesse accadere. Ho lottato per te anche contro me stesso. È stato tutto un’emozione unica. Grazie Ischia». Un pensiero che in tanti hanno compreso come una dichiarazione di addio. Come dichiarato da Taglialatela non più tardi di martedì, la società – anche per una questione di riconoscenza – intende aspettare l’attaccante che dovrà sottoporsi comunque ad un intervento per risolvere il problema fisico che lo attanaglia da oltre due anni. L’ex centravanti del Napoli Primavera, protagonista nella Youth League, potrà scegliere di continuare nell’Ischia o divertirsi in un’altra squadra, evitando l’intervento e gestendo il problema così come ha fatto finora. Il parco attaccanti al momento annovera anche Massimo De Luise. A tutt’oggi da Forio non è arrivata alcuna richiesta per l’autore della doppietta che stese il Pianura, così come per il difensore Alfredo Capuano. I due calciatori hanno militato per tre mesi in biancoverde con la formula del prestito.

S.M.

Gli altri articoli
Related News
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui