fbpx

L’Ischia sfida la Frattese degli ex

Must Read

Sfida la Frattese degli ex con la chiara intenzione di riscattare la beffa di Pozzuoli. Quella che scenderà in campo oggi pomeriggio al “Mazzella” sarà un’Ischia decisamente affamata quanto “arrabbiata”. Mister Iervolino ha lavorato anche sulla testa dei suoi allo scopo di metabolizzare in fretta il furto del “Conte”, ma certe scempiaggini non si possono archiviare in quattro e quattr’otto. Solo una vittoria oggi consentirebbe di mettere una pietra sopra alla sconfitta di sette giorni fa, maturata in un clima calcisticamente deplorevole, accuratamente celato da chi sfrutta la passione della gente e il cordone della borsa dei presidenti per fare cassa.

L’Ischia oggi si pone al centro del trittico terribile campionato-coppa. La Puteolana è alle spalle, oggi arriva la Frattese, mercoledì si ospiterà il Saviano. Un impegno più complicato dell’altro. Per la qualità unita all’esperienza delle avversarie. I gialloblù sono in grado di ripetere la prova di Pozzuoli. Contro squadre che giocano (o tentano di farlo) ma fanno anche giocare, l’Ischia può incidere. Ma deve essere più concreta, sfruttare meglio le occasioni da gol, cercando di migliorare negli ultimi sedici metri sperando che la società, nel mercato di “riparazione”, faccia l’eccezione (meglio un paio, però) per cercare di colmare questa lacuna che alla lunga potrebbe condizionare se non proprio vanificare tutto il lavoro svolto in fase di preparazione e applicazione dei dettami tecnici.

Contro la Frattese degli ex Armeno e Catinali (Gennaro un bell’applauso lo merita perché in gialloblù ha sempre dato tutto), Iervolino recupera Sogliuzzo, elemento imprescindibile per dare quel pizzico di imprevedibilità alla manovra così come ad una situazione di palla inattiva. L’ex Taranto e Sorrento prenderà il posto in campo di Trofa che dovrebbe retrocedere sulla linea dei difensori per sostituire Florio. Assente anche Pistola, oltre ai lungodegenti. Potrebbe esserci spazio – anche a partita in corso – per D’Antonio, per formare con Castagna e Filosa un trio “frizzante” alle spalle di De Luise. La Frattese, nonostante un potenziale di prim’ordine, non ha ancora trovato un equilibrio tattico. Troppi finora gli alti e bassi fatti registrare dai nerostellati. Se per l’Ischia si tratta di un banco di prova, stesso dicasi per la Frattese. In città già si scommette su chi sarà il sostituto di Floro Flores e c’è chi parla di un probabile ritorno di un tecnico locale che ha trascorsi nella squadra del patron Guarino. Un’eventuale sconfitta minerebbe le certezze di una squadra allestita per primeggiare. Per questo fare risultato oggi per l’Ischia potrebbe significare molto. Speriamo portino subito fortuna le nuove maglie personalizzate, con tanto di nome dei calciatori sulla schiena.

PRECEDENTI – Daniele Fiore, autore del libro sui cento anni di storia gialloblù, ricorda i precedenti tra le due squadre. La Frattese non ha mai vinto sull’isola. Dopo la sospensione dei campionati della scorsa stagione l’ultimo precedente fra le due squadre rimane quello della stagione 2000/01 di Eccellenza, dove l’Ischia si impose per 3-0. Probabilmente però le gare meglio fissate nella memoria dei tifosi un po’ più in là con gli anni sono quelle molto equilibrate e combattute delle stagioni di Serie C2 dell’’83/‘84 e ’84/’85 (terminate 1-0 e 0-0 rispettivamente), con Abbandonato e Rispoli in panchina.

ARBITRO – La gara tra Ischia e Frattese (ore 15.30), sarà diretta dal signor Federico Di Benedetto della sezione di Novi Ligure, coadiuvato da Gianluca Guerra di Nola e Mauro Panico di Nola.

CONVOCATI – Questi i convocati di Iervolino per la gara odierna:

Portieri: Di Chiara, Mazzella.

Difensori: Di Costanzo, Buono, Chiariello, Esposito, Muscariello.

Centrocampisti: Arcamone G.G., Cibelli, Trofa, Di Sapia, Montanino, Sogliuzzo, Pesce.Attaccanti: Castagna, Trani, Filosa, Invernini, Di Meglio A., De Luise, D’Antonio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Tragedia. Uomo colto da malore, muore sulla strada di casa

Venerdì di dolore e di sgomento. La quiete della comunità isolana e della comunità di Casamicciola Terme, sono state...