fbpx
HomeSportL’Ischia punta tutto su Iervolino

L’Ischia punta tutto su Iervolino

Dopo le voci, le indiscrezioni, ecco l’ufficialità. Angelo Iervolino è il nuovo allenatore dell’Ischia. La società, dopo la decisione di Monti di farsi da parte (passata dal club come una scelta “consensuale”) taglia di netto con il passato, affidando la panchina al giovane tecnico che così lascia il Lacco ameno dopo due stagioni vissute da protagonista.

Il presidente D’Abundo, salutato “Billone” che per un pelo non è riuscito a fare il doppio salto di categoria nel giro di poco più di un anno solare, punta tutto su Iervolino che ha tanto entusiasmo oltre ad una filosofia di gioco molto distante dal suo predecessore, non soltanto per quanto riguarda la gestione della partita in sé ma anche la preparazione delle stesse, con allenamenti innovativi frutto di esperienze maturate in maniera diretta o indiretta. «S.S.D. Ischia Calcio comunica che Angelo Iervolino sarà il nuovo allenatore della Prima Squadra – si legge nella nota societaria diffusa in mattinata –. Iervolino, 37 anni, ha acquisito la licenza di allenatore UEFA B nel 2010 ed è laureato in Biologia della Nutrizione ha allenato in vari settori giovanili di club professionistici come Lazio e Juve Stabia ed è stato team analyst esterno per alcune società di serie B e C. Nelle ultime due stagioni è stato alla guida del Lacco Ameno distinguendosi per un modello di gioco propositivo e moderno e conseguendo risultati lusinghieri come il raggiungimento dei quarti di Coppa Italia, la terza miglior difesa alle spalle di Ischia e Pianura e la miglior serie di risultati utili consecutivi. Mister Iervolino guiderà i gialloblù nella prossima stagione agonistica mettendosi subito al lavoro per questa grande sfida: “Appena ho incontrato il presidente d’Abundo, Umberto Buono, il DG Taglialatela e il DS Lubrano ho sentito subito sensazioni positive, umane e la loro grande fiducia nel mio lavoro – sono le prime parole del nuovo allenatore –. Li ringrazio per questa grande opportunità! Questo non ha fatto che aumentare la mia impazienza di iniziare. So cosa rappresenta l’Ischia, conosco la passione, conosco la tifoseria, ed è motivo di grande motivazione per me sedere su questa panchina. Sono orgoglioso di difendere questi colori che sono il sogno di ogni isolano: Ischia vale più di tante piazze di serie A! Ringrazio la società del Lacco Ameno e tutti i calciatori che hanno sposato le mie idee: è anche merito loro se ora sono in questa gloriosa società! Purezza, sacrificio, collaborazione, passione, qualità e tanto lavoro per la creazione di un modello che possa portare l’Ischia in alto e per lungo tempo e garantire al club un futuro di successo! Ora tutti uniti verso la meta: Forza Ischia!”». Mister Iervolino ci dirà se la meta dell’Ischia è la promozione (in maniera diretta o tramite gli spareggi) oppure è semplicemente quella indicata dalla società, ovvero una serie D a medio-lungo termine, senza spese folli e puntando alla valorizzazione dei giovani e al coinvolgimento di soli atleti dell’isola. E’ prematuro dire se l’Ischia sarà protagonista anche nella prossima stagione. Bisognerà comprendere quali saranno le strategie della società sul mercato. Dando per scontato che la priorità è il prodotto locale, per un’Ischia sempre più “Made in Ischia”. In attesa che Brienza sciolga la riserva, Iervolino punterà alla riconferma della stragrande maggioranza dei calciatori che hanno fatto bene nelle ultime due stagioni, aggiungendo qualche elemento che negli ultimi anni ha dimostrato di poter giocare anche a livelli più consoni alle proprie capacità. Uno dei sicuri arrivi è il centravanti Angelo Arcamone. Altri ritocchi sono previsti anche a centrocampo e soprattutto in difesa dove potrebbe esserci un ritorno di Andrea Impagliazzo, il quale però deve risolvere il suo rapporto con la Nocerina che lo vede impegnato con il club molosso anche in questa nuova stagione sportiva. Per quanto riguarda lo staff tecnico, oltre ad Alfredo Sarno che sarà quasi certamente il preparatore atletico, il collaboratore tecnico anche per la nuova nata agonistica sarà Massimo Buonocore, il quale conosce bene l’ambiente e la squadra. La sua presenza è un ottimo collante anche per quanto riguarda lo spogliatoio. Ieri abbiamo dato la notizia dell’addio di De Novellis, storico massaggiatore del Napoli che in due periodi diversi ha dato una grossa mano anche all’Ischia Calcio. Un professionista che non sarà facilmente sostituibile per la vasta esperienza nel settore. Tuttavia sull’isola ci sono le figure adeguate per non farlo rimpiangere. Da questo di vista il d.g. Taglialatela sa il fatto suo e sta già provvedendo ad un rimpiazzo adeguato.

Gli altri articoli
Related News
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui