L’Ischia non ha fretta. «Gianluca Saurino obiettivo possibile»

Taglialatela: «La stragrande maggioranza della rosa sarà confermata». Ripescaggio “rinviato” al 2021

0

Giovanni Sasso | Quella che inizierà oggi è una settimana importante per le tre isolane di Eccellenza. Le due che sono riuscite a riconfermare la categoria per il rotto della cuffia, come amava dire la buonanima di Mike Bongiorno, oltre a questioni tecniche, devono sistemare anche quelle societarie. A Barano, com’è noto da oltre un mese, il presidente non sarà più Giosi Gaudioso. A prenderne il posto molto probabilmente sarà Massimo Buono, già responsabile dell’Academy baranese e con forte incidenza sul mercato della prima squadra. In quel di Forio, sulla poltrona di presidente potrebbe esserci ancora Luigi Schiano, anche se il braccio operativo della società resta nell’ambito familiare vista la parentela con Luigi Esposito. Come dichiarato nei giorni scorsi da Giuseppe Di Maio, vera e propria anima della società biancoverde, potrebbero esserci degli sviluppi, con il possibile ingresso in società di qualche imprenditore. Affinché si riparta con un budget certo e non virtuale come accaduto giusto nell’ultima stagione, sarà fondamentale l’apporto del primo cittadino, Francesco Del Deo.

In casa Ischia sembra tutto fermo, ma così non è. A differenza di altri club, anche di categorie minori, la società non eccelle in comunicazione. Il sito web non viene aggiornato da un pezzo, ma è anche vero che in questo lasso di tempo – salto di categoria a parte con relativo primo posto in Coppa Disciplina – non è che sia accaduto granché. Tuttavia la strategia del profilo passo, del prediligere i fatti alle chiacchiere, sembra il marchio di fabbrica dell’Ischia Calcio targata D’Abundo. Se i risultati sono quelli finora raggiunti, i tifosi potrebbero anche chiedere la chiusura del sito e delle pagine social… L’assenza di uscite pubbliche, a volte fine a se stesse, potrebbe risultare una strategia definita. Nei confronti della concorrenza, innanzitutto. Il mitico Tazio Nuvolari, correndo a fari spenti, riusciva a sorprendere gli avversari, piazzando sorpassi leggendari. «Al momento opportuno comunicheremo le nostre decisioni – afferma Pino Taglialatela –. Posso assicurare che stiamo lavorando rispettando una tabella di marcia. Personalmente, sono impegnato tutti i giorni perché c’è bisogno di risolvere tante problematiche».

Il direttore generale e il tecnico Monti sono in continuo contatto. L’Ischia ha bisogno di pochi ma importanti interventi per risolvere le lacune che aveva l’organico della passata stagione. Non bisogna dimenticare che, anche durante la bellissima serie di risultati utili, di frequente Monti ha dovuto inventarsi qualcosa per ovviare alle importanti assenze (tra tutte, quella prolungata di Sogliuzzo). «Sarà riconfermato oltre l’ottanta per cento della rosa dell’anno scorso», sottolinea Taglialatela. Dunque, la strategia non cambia. Per guadagnare un po’ del tempo perduto, sabato scorso il dg gialloblù ha incontrato Giuseppe Scotti per fare il punto della situazione su alcuni calciatori che hanno delegato il consulente ischitano a rappresentarli. Si tratta di Arcamone, Pistola, Saurino e Sogliuzzo. «Come ribadito nei giorni scorsi – prosegue Taglialatela – è volontà del presidente D’Abundo continuare ad avere un’Ischia formata da elementi isolani. A disposizione dell’allenatore ci saranno molti calciatori che hanno indossato la maglia gialloblù nella passata stagione. Naturalmente ci stiamo guardando intorno, con mister Monti che sta facendo le sue valutazioni, sempre relativamente a profili locali». Su qualche nome che finora è trapelato, non arrivano conferme ma nemmeno smentite. L’Ischia strizzerebbe l’occhio, oltre al portiere del Procida, Lamarra, anche a due baranesi: il difensore Capuano e l’esterno offensivo “under”, D’Antonio. Calciatori che conoscono la categoria e hanno dimostrato di poter recitare un ruolo importante in Eccellenza.

In merito al ritorno in gialloblù di Gianluca Saurino, Taglialatela è chiaro: «Nel mercato dell’anno scorso, ammetto che un tentativo fu fatto – confessa il dg –. Stiamo parlando di un attaccante che finora ha fatto bene e che potrebbe interessarci. Non commento quanto è stato detto e riportato sui social, quel che è certo è che l’Ischia Calcio dovrà essere quanto più isolana possibile e Gianluca Saurino potrebbe essere un obiettivo per il prossimo campionato. Adesso è prematuro dire di più, ma confermo che l’interessamento esiste». Buone notizie per i tifosi che sognano un attacco molto interessante visto che Rubino, Castagna, Trani e l’under Invernini saranno ancora a disposizione di Monti. Calciatori che innanzitutto hanno qualità tecniche e caratteristiche diverse che potrebbero consentire all’allenatore di optare su un ventaglio di soluzioni anche in corso d’opera.

Novità a livello societario? «Sono in continuo contatto col presidente e non mi risulta che ci siano proposte di affiancarlo in società. Non so se ci saranno manifestazioni di interesse. Qualche novità potrebbe esserci ma non strettamente di carattere societario», spiega Taglialatela. Possibile l’interessamento di un’azienda continentale che potrebbe sponsorizzare l’Ischia. Tuttavia abbiamo approfondito la notizia data sul giornale di venerdì ma non scommetteremmo su una reazione positiva da parte della piazza…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui