Lewis e Michael | #4WD

Daily 4Ward di Davide Conte del 17 novembre 2020

0

E’ ormai consuetudine del mio “martedì giornalistico” dedicare il 4WARD al calcio e, se possibile, al Napoli. Si tratta di un piccolo vezzo che soddisfa in qualche modo anche la naturale vicinanza temporale al turno domenicale e la voglia di tanti di leggere qualche valutazione di taglio diverso da quello della cronaca abituale sul conto dei propri beniamini.

Questa settimana, però, hanno catturato la mia attenzione Lewis Hamilton e Michael Schumacher e non solo perché la serie A ha sostato per lasciare il posto alla Nazionale maggiore. Quest’ultima, tra l’altro, ci ha fatto assistere a una preziosa quanto piacevole vittoria contro la Polonia, esprimendo un discreto gioco ancorché con troppe occasioni sprecate in fase di conclusione, ipotecando la final four di Nations League; ma soprattutto, con quel bacio al pallone del grande Gianluca Vialli diventato ormai virale dopo l’inquadratura di Raiuno, il cui significato va ben oltre il viso e gli occhi di un campione tuttora provato dalla lotta contro il cancro.

Hamilton, invece, ha vinto il suo settimo mondiale di Formula 1, quarto consecutivo, con 94 gran premi vinti su 264 disputati. Ed eguaglia quel mito di Schumi, ancora leader con i sue cinque titoli consecutivi in 308 gare disputate e 91 vinte. Questo ragazzo poco british nell’aspetto ma invidiabile quanto a rendimento, serietà ed umiltà, già premiato dalla famiglia Schumacher con il casco del Kaiser al raggiungimento della novantunesima vittoria, è stato in grado di suscitare orgoglio, più che nostalgia, in tutti quegli amanti della Formula 1 che proprio grazie a lui hanno rivissuto le gesta di un campione sempre forte nel ricordo e nell’ammirazione grata di tutti, ma reso mitico e lontano dagli effetti di quel banale incidente e dall’incredibile, inattaccabile privacy della sua famiglia.

Lewis e Michael, due esempi, due autentici giganti dello sport moderno, così lontani nella realtà, così vicini nello stile e nella storia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui