Leo: «Si poteva giocare mercoledì…»

COPPA ITALIA | RACING CAPRI-REAL FORIO RINVIATA

0

Questa partita di coppa è diventata un incubo. Abbiamo cambiato programma varie volte, alla fine non si è giocato. E ci approcciamo al campionato senza un test per noi importante». Come dar torto a Flavio Leo dopo quanto verificatosi tra metà e fine settimana? Ieri mattina al “San Costanzo” di Capri, come prevedibile, non si è giocato. Alle ore 22.25 di sabato, il Comitato Campano ha inserito Racing Capri-Real Forio tra le gare “rinviate”.

L’unica che nulla c’entrasse con casi di positività al Covid-19. L’arbitro dell’incontro, il signor Sabatino Ambrosino della sezione di Nola, si è messo in contatto con il designatore, spiegando che l’indomani ben difficilmente la terna avrebbe potuto raggiungere l’Isola Azzurra in tempo utile viste le condizioni meteomarine e che il rientro in continente non sarebbe stato garantito. Solo a quel punto il Comitato Campano ha preso la palla al balzo, comunicando la decisione del rinvio alle due società. Con tanto di disappunto dei vertici delle stesse e degli staff tecnici. Sì, perché quella caprese fin da mercoledì aveva proposto al Real Forio di giocare mercoledì 30 settembre, in ragione delle pessime previsioni meteo di sabato e domenica. «La proposta fatta dal Racing Capri ci sembrava sensata, il Comitato Campano non ha voluto prenderla in considerazione nonostante avessimo raccolto l’invito», spiega mister Leo con una punta di rammarico. L’incontro, ininfluente ai fini della qualificazione, si dovrà giocare per forza mercoledì 7 ottobre visto che il 14 iniziano gli ottavi di finale.

«CALENDARIO OK» – «Non vediamo l’ora di sbarazzarci di questa trasferta di Capri, con la testa siamo rivolti al campionato – continua mister Leo –.Dal 1 settembre abbiamo giocato una sola partita, allenandoci sempre tra di noi. Abbiamo voglia di confrontarci, di capire realmente quel che possiamo dare in campo. Se finora abbiamo fatto un buon lavoro. Tuttavia aver giocato poco, per noi rappresenta un piccolo handicap».
Flavio Leo giudica positivamente il calendario del Real Forio. «Mi sembra abbastanza equilibrato. Iniziamo contro una squadra che è alla nostra portata (a Quarto contro il Nuova Napoli Nord, poi esordio interno col San Giorgio, ndr). A differenza della mia precedente esperienza, quando nelle prime otto giornate affrontai tutte le prime…otto in classifica, posso fare un piccolo sorriso. Sicuramente ci stiamo preparando bene per affrontare qualsiasi squadra. Dai ragazzi mi aspetto una grande risposta. Dobbiamo ragionare partita per partita, per noi saranno come 26 finali. Ogni incontro sarà fine a se stesso, da affrontare con grande sacrificio e determinazione. Altrimenti sarà difficile salvarsi, indipendentemente dal fattore tecnico-tattico. Ci vuole una mentalità battagliera».

Sull’infortunio di Nicolas Jelicanin, Leo non sembra preoccupato: «L’attaccante deve riposare una decina di giorni, salterà soltanto la prima di campionato. Accusa un affaticamento muscolare. Russo? E’ in attesa dell’esito di una risonanza alla caviglia che dovrà fugare tutti i dubbi. Contro il Capri, tranne Nicola Calise squalificato, tutti gli altri erano a disposizione». I biancoverdi riprenderanno la preparazione oggi pomeriggio al “Calise”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui