Le scuole di Ischia e Procida in difficoltà, la cura di Chiara Conti in tre punti

0

Ugo De Rosa | Gli Istituti scolastici delle isole del Golfo di Napoli vivono momenti di grossa difficoltà in quanto, a tante già note problematiche se ne sono sommate di nuove, il tutto rallenta notevolmente il corretto avvio, ed il prosieguo, dell’anno scolastico.

Il più recente grido d’allarme (o di dolore) arriva anche dalla Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Forio 1” e coordinatrice dell’Ambito 15 (il coordinamento di tutte le istituzioni scolastiche di Ischia e Priocida) dott.ssa Maria Chiara Conti.
Tre proposte, 3 punti chiari e veloci che la dirigente Conti rilancia sulla sua pagina facebook “sarò Chiara”

“Collegamenti marittimi e terrestri, abolizione del doppio punteggio per il servizio sulle isole, non obbligatorietà di residenza per il personale scolastico (docenti, personale ATA) stanno letteralmente “mettendo in ginocchio” le scuole delle piccole isole. Scuole di primo e di secondo grado isolane che non vengono scelte dai docenti, dal personale di servizio per il mare, per i disagi del viaggio, per le elevate spese di trasporto marittimo e terrestre! Un problema grave per il quale si richiede un intervento dello Stato immediato da porre in essere con emendamenti alla legge (articolo 13) in corso di approvazione “Misure a sostegno del sistema scolastico”.

Le proposte della Conti sono queste: 1. Dare precedenza di scelta della scuola dell’isola ai docenti ed al personale di servizio ivi residenti; 2. Agevolazioni economiche ai docenti e al personale che sceglie di risiedere sull’isola e non “pendolare”; 3. Punteggio doppio in graduatoria per gli anni di servizio svolti nelle piccole isole 4. Bonus e premialità ai docenti e al personale che sceglie di risiedere in maniera continuativa per tre anni e più sulle isole”.

www.ildispari.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui