venerdì, Marzo 5, 2021

Lavori infernali CPL, settimana esperimento dalle 14.00 a Mezzanotte

In primo piano

Il Consiglio di Stato tentenna… Ma a Lacco Ameno è guerra di denunce anonime

Attesa febbrile per la pronuncia dei massimi giudici amministrativi sulla sorte della “fascia tricolare”: rivince Pascale o è la volta di De Siano?. Con la guerra giudiziaria e politica, prosegue la stagione dei corvi. Denunce apocrife con accuse ai politici. Accusatori e accusati fanno parte tutti della stessa barca

Giosi Ferrandino: “Ischia non perdere l’occasione Recovery”

https://youtu.be/hXXKLSQURO8 Gaetano Di Meglio | Con l'eurodeputato PD, Giosi Ferrandino, una riflessione sul governo Draghi, le possibilità del Recovery Fund...

Reazione Caruso, asfaltato De Siano: “Vuol fare i paragoni sugli incassi del porto? Cosa ha fatto per Serrara Fontana da Senatore?”

L''interrogazione di De Siano contro Del Deo ha una reazione. Immediata, dura, precisa. E arriva dal sindaco di Serrara...

Ida Trofa | Dopo settimane di dolori, file e disagi, finalmente, questa mattina si è tenuto un summit (con 15 giorni di ritardo) in Città Metropolitana per dirimere il dubbio su come evitare il disastro-viabilità causato dai lavori di metanizzazione sul tratto Ischia-Casamicciola.

Dopo il tavolo di confronto si è deciso che per una settimana si sosterrà un esperimento. I lavori verranno eseguiti dalle 14.00 fino a mezzanotte e per ovviare ai potenziali disagi del primo pomeriggio, per velocizzare la circolazione è stata stabilita la presenza di movieri.

Dopo 14 giorni di assoluta assenza istituzionale si è arrivati ad un esperimento. Ma guardiamo al bicchiere mezzo pieno.

“La soluzione individuata – commenta il sindaco di Ischia, Enzo Ferrandino – garantisce la fruizione della strada nei due sensi di marcia nell’orario di punta 07-14. Dalle 14.00 in poi, per ridurre al massimo i disagi, il traffico sarà regolato da operatori “movieri” che moduleranno i tempi di attesa degli automobilisti in base al numero di auto incolonnate. Permango nella convinzione – chiosa il primo cittadino – che la esecuzione totale in notturna sarebbe stata la soluzione migliore, ma comunque la mediazione trovata, grazie alla buona volontà di tutti, è cmq un buon risultato”.

«Voglio partire da un presupposto: i lavori per la metanizzazione rappresentano una grande conquista per Casamicciola, e dunque la priorità e l’inderogabile necessità resta quella di svolgerli al meglio e soprattutto di portarli a compimento quanto prima per consentire alla comunità locale di poter avvalersi del metano, che porterà tra l’altro un risparmio non da poco per le finanze di centinaia e centinaia di famiglie” è questa la posizione del sindaco di Casamicciola Terme, Giovan Battista Castagna.

«In questo momento – continua il primo cittadino termale – le opere sono in atto in una zona che purtroppo di fatto rappresenta un anello fondamentale del traffico veicolare sulla nostra isola, ed è ovvio che non possiamo pensare di arrivare a Pasqua con un cantiere ancora attivo in un’area tanto strategica, Fatte tutte queste considerazioni, credo che il risultato raggiunto nel corso del summit svoltosi presso la Città Metropolitana rappresenti il giusto punto di incontro tra le esigenze che ho appena sottolineato e la necessità di evitare ingorghi caotici specialmente nelle ore di punta. Lavori esclusivamente notturni? Ho sempre guardato – chiosa in conclusione – con scetticismo a questa ipotesi come a un qualcosa di praticabile, e l’esito della riunione lo ha confermato»

“Credo che quello raggiunto – ci ha detto Stani Senese, assessore di Casamicciola Terme – oggi sia il miglior compromesso tra la necessità di proseguire senza causare rallentamenti le opere di metanizzazione di Casamicciola con l’altrettanto inderogabile e sacrosanta necessità di evitare code lunghe e snervanti nelle fasce orarie di maggiore circolazione. Il risultato conseguito di comune accordo con le parti in causa credo risponda a tutte le esigenze”

- Advertisement -

1 commento

  1. Oggi non hanno lavorato la strada era chiusa inutilmente….non ci stavano buche aperte ma solo una rete di recinzione che bolccava la strada. Bastava toglierla e la strada era praticabile. Come si fa ad essere più imbecilli di cosi?…file interminabili inutilmente…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

In nome del DPCM, aprite le scuole! Siamo seri, responsabili e “vaccinati”

Gaetano Di Meglio | C'è qualche sindaco che ha voglia di difendere i figli di Ischia e ha voglia...
- Advertisement -