fbpx

Lavori al Rizzoli. Assurdo, per gli accessi al pronto soccorso c’è il senso unico del caos…

Must Read

Ida Trofa | Al Rizzoli, con il cantiere instaurato è già caos e disagi per gli accessi al Pronto Soccorso. Code, ingorghi e doppi sensi, su di un unico viale d’accesso stanno mettono a dura prova la tenuta dell’ospedale. Con l’unico ingresso incardinato dal cancello principale il caso è servito. Di li devono passare ambulanze, utenti e carri funebri. Martedì è stato il primo martedì di passione ospedaliera con un maxi blocco registratosi già nelle prime ore del mattino quando si sono trovati ad accedere due ambulanze in ingresso ed un carro per le onoranze funebri.

C’è voluta una buona mezz’ora per sbloccare il tutto, con manovre, retro marce e peripezie varie per sbloccare il viale di acceso. Il cantiere del nuovo Rizzoli infatti ingombra il percorso di uscita, obbligando tutti ad impegnare una sola via a doppio senso. Una via che, però, a doppio senso non è. Qui devo passare utenti, fornitori e operatori di servizi. Immagini il lettore il disagio e la confusione.

Nei primi due giorni si sono vissute scene di ordinaria giungla ospedaliera. Disagi e ritardi negli interventi hanno messo a dura prova operatori ospedalieri e pazienti. Prevedibile? Prevedibile? Certo. Eppure nulla è stato fatto per evitarlo. Tutto andrà avanti, seguendo questo andazzo, per almeno 10 giorni.

Questo almeno secondo il crono programma previsto. Sempre che non ci scappi il morto e questa totale assenza di programmazione e previsioni non determini gravi ed irreparabili conseguenze in chi, magari, lottando per la prova salute, combattendo per salvarsi la vita, non incappi, malauguratamente, in un blocco sulle ve di accesso al PO di via Fundera! Che qualcuno intervenga prima che sia troppo tardi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Tragedia. Uomo colto da malore, muore sulla strada di casa

Venerdì di dolore e di sgomento. La quiete della comunità isolana e della comunità di Casamicciola Terme, sono state...