fbpx

Lauro: «A rischio le prime corse. Non cambiamo le nostre tariffe»

Must Read

 

Il presidente di Alilauro fa chiarezza sul momento dei trasporti marittimi

L’estate 2017 è ai nastri di partenza e i porti e pontili di Ischia e Forio sono rimasti per la stagione 2017 come erano alla fine della stagione 2016. Come è possibile?
“Diciamo che non è che sono rimasti… sono peggiorati! Hanno un anno in più e non è stata portata avanti nessuna opera di manutenzione. Non solo. Il vecchio pontile del porto di Ischia che rappresentava un punto di appoggio, almeno per la notte, non c’è più. Né sono stati tolti i residui da parte delle autorità. Di conseguenza alcune zone del porto non sono agibili per quanto riguarda la sosta notturna. E, poiché un’azienda come la nostra deve effettuare le prime corse al mattino, se non riesce a restare durante la notte in attesa di assicurare le prime corse, si trova in difficoltà. Di conseguenza le corse mattutine sono a rischio. Siamo costretti ad ormeggiare a “pacchetto” vicino al pontile n. 2 in zona non operativa e, al mattino, corriamo il rischio di trovarci con due mezzi bloccati. Ormeggiando con i mezzi uno affianco all’altro, potrebbe accadere che il mezzo che sta all’esterno non riesca ad operare, bloccando, di fatto, anche quello interno. In pratica corriamo il rischio di avere due mezzi bloccati. Su questa problematica abbiamo chiesto alla Regione, con cortese urgenza, un incontro con la Capitaneria di Porto così da definire un nuovo assetto notturno. In caso negativo bisognerà verificare se tutte le partenze della mattina possono essere fatte in sicurezza o meno. Proprio per questo in alcuni giorni della settimana non effettuiamo le prenotazioni, proprio per non dare problemi all’utenza che corre il rischio di trovarsi senza mezzo. Speriamo che dalla prossima settimana questo problema possa essere risolto perché è chiaro che un servizio in sicurezza è necessario.”

Presidente è di ieri la polemica dal punto di vista dei passeggeri che continuano ad essere costretti, ancora nel 2017, a sostare senza una pensilina dove potersi riparare dal caldo e dal freddo e, per chi vive di turismo come Ischia, questo è un handicap grosso. Possibile che non si riesce a trovare una soluzione?
“A Ischia ci avevano promesso che sarebbero intervenuti per le pensiline. Purtroppo non è stato fatto. La Alilauro aveva espresso anche precedentemente la volontà di farlo a proprie spese, ma senza autorizzazione questo non si può fare. A Napoli hanno fatto dei nuovi sistemi di aggregazione tipo aeroporto, ma in questo momento i gate non sono molto funzionali e lasciano la gente in una stanza quasi di caldo asfissiante e speriamo vengano completati al più presto.”

Proprio ieri abbiamo scritto di Forio che da qualche giorno si presenta senza teloni di protezione…
“Fino a quando li abbiamo tenuti in concessione abbiamo provveduto a svolgere un servizio migliore. Adesso da qualche anno la concessione ce l’ha la Regione e quindi è di competenza della Regione o del Comune.”

Le polemiche non finiscono
mai. Di qui a qualche giorno Alilauro farà navigare il Nettuno Jet, definito aliscafo a 5 stelle.
“Il nostro servizio non è solo un trasporto pubblico locale per i pendolari. Dobbiamo pensare anche ai turisti, che vogliono un servizio efficiente e migliore, così come lo vogliono i pendolari. Di conseguenza, dare dei servizi migliori credo sia interesse di tutti. Chiaramente questo mezzo, il Nettuno Jet, essendo l’unico della nostra flotta, non farà solo Ischia ma sarà dislocato tra Positano, Amalfi e Capri, cercando di non escludere nessuno. Non vorrei accadesse come con la Caremar che, dopo aver migliorato un mezzo, non lo ha inserito nella rotta per Ischia e gli ischitani stanno facendo una richiesta perché vengano mantenute parità di condizioni tra le isole. Noi stiamo cercando di metterlo prima di tutto ad Ischia, perché siamo una compagnia isolana e poi in altre zone. Visto che c’è stata, da parte degli isolani, un po’ di polemica su questo, sono convinto che dopo che l’avranno preso rimarranno contenti e ci chiederanno di rimanerlo fisso su Ischia.”

L’aumento tariffario dal 1 giugno non è stato accettato dai passeggeri…
“Facciamo chiarezza. Il vero aumento è stato fatto per i turisti che hanno avuto il 5% di aumento IVA. Gli isolani non hanno avuto l’aumento del 5% e questa è una discriminazione che non so se la Regione poteva fare perché il 5% dell’IVA è un costo che deve gravare su tutti allo stesso modo. Poi su quelle che erano le corse prima dette Residuali su cui Alilauro ha sempre avuto la tariffa di 7 euro, sono cambiate rispetto a prima. Infatti chi ricorda la corsa delle 8.00 al mattino era residuale. Oggi, essendo passata in una fascia regionale il prezzo si è diminuito. Non capisco a volte quale sia la problematica che alcuni chiedono. Tra l’altro gli abbonamenti non sono aumentati del 5%, i ridotti non sono aumentati del 5%. Io penso che in effetti non vi è stato l’aumento previsto. Mi sembra ridicola la richiesta che è stata fatta.”

L’aumento che è stato fatto è stato determinato, quindi, dalla Regione e non dalle compagnie?
“L’aggiornamento delle tariffe è arrivato con l’aumento dell’IVA. Un aumento fatto ad inizio anno e che le compagnie hanno assorbito nel prezzo del biglietto e aspettavamo che la Regione desse questa autorizzazione all’incremento del 5%. Poi ci sono corse straordinarie o delle fasce dove gli armatori possono fare prezzi diversi. Per ragioni commerciali, essendoci una forte concorrenza tra traghetti, aliscafi e mezzi veloci, e con Caremar che riceve ancora contributi, si cerca di fare un prezzo basso con qualità dei servizi migliore. E’ chiaro che nel momento in cui aumentano le corse e aumentano i servizi, il prezzo tende ad aumentare.”



2 Commenti

  1. Vrangat e marijul!!io direi dove vi siete fatti Pasqua fatevi pure natale! ,visto che a natale e primo dell’anno non viaggiate e per di più avete aumentato pure le truffe io per principio non viaggerei più con alilauro!!,ma purtroppo l’ischitano è un popolo di pecore!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Sisma, pronto il restyling e l’adeguamento post sisma dell’ex Capricho di Casamicciola. C’è l’appaltone da 80 mila €

Ida Trofa | Sisma & Edilizia Pubblica. Parte la manifestazione d'interesse per l'affidamento di servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria...