Lacco, Serrara e Casamicciola è emergenza monnezza

1

Serrara: azienda senza DURC
Lacco Ameno: rifiuti in strada e dubbi sulla gara
Casamicciola: area ecologica ko, paese-letamaio

 

Ci risiamo. Questa volta non è Forio e la tanto discussa Ego Eco. I guai ci arrivano dall’AMCa di Casamicciola Terme  che ad un buon servizio NU preferisce fingersi azienda di spettacoli, concentrato per il global e gestore incontrastato dei soldi derivanti dalla tassa di soggiorno. Arrivano  dal gestore di Serrara Fontana, la GM Ambiente,  mentre la ciliegina,  come al solito, è rappresentata  dalla Team 3R di Lacco Ameno e la sgangherata amministrazione guidata da Giacomo Pascale, accartocciata su se stessa, piuttosto impegnata per la tettoia di politici come Ciro Calise ed il suo bar che nel accelerare i tempi per l’affidamento del nuovo appalto dopo mesi e mesi di ritardi e rifiuti in strada.

Da Lacco Ameno da mesi arrivano solo cartoline di inaccettabile degrado! Altro che bomboniera. Il paese  è un vero letamaio. Eppure  a nessun pare interessare . Senza esito la richiesta d’intervento inviata al Prefetto di Napoli dalla compagine di Carmine Monti.
Rifiuti, scarsa igiene e degrado in pieno centro e non solo.  Inciviltà o semplice disamministrazione? Il problema è sempre lo stesso: i calendari per la raccolta differenziata! Lo scarico incontrastato senza il rispetto della calendarizzazione ed il braccio di ferro tra la società Team 3R ed il comune di Lacco che non vuole riconoscerle i sovraccosti per la raccolta dei rifiuti extra calendario .
Sembra quasi pleonastico chiedersi perché il marchio Ischia non tira più!
E’ quanto mai evidente e urgente, nonché auspicabile, un intervento da parte delle autorità. Le condizioni igieniche in cui versa il paese sono disastrose.
Continua, nel frattempo, il tortuoso ed “oscuro” iter per la definizione della gara per l’affidamento del servizio NU. Dopo diverse fughe e rifiuti di partecipare alla commissione di gara, il responsabile, Gaetano Grasso, deve valutare ancora i punteggi sui progetti presentati da Caruter, T3R e Balga. Non si escludono colpi di scena giudiziari e velenosi esposti alla magistratura.

A Serrara Fontanta, invece, la situazione è diversa. Il sindaco Caruso riesce a sedare – almeno in parte – le proteste dei lavoratori. Gli operatori del comune montano, infatti, da mesi non vedono l’ombra di uno stipendio. La notizia più accreditata in merito a tali omissioni è la mancanza del DURC. Secondo i bene informati, infatti, l’azienda che opera a Serrara Fontana ha un DURC irregolare. La GM Ambiente, nel merito, ha comunicato al Comune di aver provveduto a regolarizzare la sua posizione contributiva. Nel frattempo, se entro i prossimi 15 giorni non sarà possibile versare all’azienda i canoni, il Comune si sostituirà al privato nel pagamento delle mensilità e delle spettanze contributive per evitare il protrarsi di ulteriori disagi.

La nota dolente, in ogni caso, resta quella casamicciolese. Una realtà che  assume più connotati e tutti gravi.

Il degrado e l’inefficacia della gestione è lampante. Nonostante ciò   il “fanatismo-fessismo” tipico dei casamicciuoli alla guida della spazzatura locale  spinge costoro  a ricostruire puerili accuse  contro i cittadini di Casamicciola, piuttosto che ammettere il proprio fallimento e la propria incapacità.

Putroppo il paese è invaso da rifiuti e il rischio igienico sanitario è concreto! Nonostante qualcuno a Palazzo si ostini a fingere di non vedere. Forse perchè sotto casa di qualche politico è prevista la raccolta telecomandata ed il diserbo quotidiano…
Cosa non funziona? Per cosa i cittadini pagano fior di milioni di euro per incarichi e prebende, direttori tecnici, amministratori e consulenti? Tutte spese e cifre a carico dei contribuenti, letteralmente spremuti e messi in ginocchio da una tassazione fuori da ogni logica.
Lo ripetiamo da tempo e continueremo a farlo per palesare l’assurda ed intollerabile gestione di un servizio che non funziona affatto e che pure mette in ginocchio centinaia di famiglie costrette a pagare tasse su tasse per ricevere praticamente nulla in cambio.
A Casamicciola, specie nelle zone alte e periferiche, domenica la raccolta non è stata effettuata a causa del guasto ad un camion. Un camion che non è stato sostituito. Sacchetti e rifiuti restano cosi ammassati  in ogni angolo in attesa di rinforzi!Inoltre,a  causa della decisone tecnica di non far scaricare i camion, l’area ecologica di via Cretajo è letteralmente intasata dai rifiuti e per una settimana sarà off limits.
Una vergogna. A questo ci si aggiunge la necessità, da parte dei cittadini, di arrangiarsi ripulendo marciapiedi e strade fuori casa. Tratti interminabili divenuti delle vere e proprie giungle a causa del mancato diserbo, anfratti favorevoli per scaricare ogni sorta di rifiuto.Qui nell’erba altissima si accumulano montagne di sacchetti e spazzatura non rimossa.
Tutto in vista dell’estate e con l’aumento delle temperature che rendono la presenza dei rifiuti pericolosissima.
Intanto, mentre il medico studia il malato muore, e sul territorio i rifiuti restano ammassati senza essere raccolti rendendo Casamicciola un immondezzaio diffuso. Atteso il disinteresse delle autorità, l’unica speranza è che il camion guasto venga riparato al più presto. E’ più che lecito chiedersi che fine fanno i soldi dei casamicciolesi.

Lo scorso 30 dicembre il consiglio comunale ha approvato un  Piano Finanziario della Componente TARI per l’anno 2016 predisposto dall’azienda municipalizzata , pari ad € 2.582.905,41 oltre IVA al 10% pari ad € 258.290,54 e quindi per un importo complessivo di €  2.841.195,95.

A chi e per cosa servono se i rifiuti devono restare in strada mentre il governo Castagna etichetta il suo popolo come un popolo d’incivili? E’ questa la triste parabola di una comunità che ancora  continua ancora a dare credito a una classe dirigente indegna ed ipocrita che con i soldi del popolo si permette il lusso di ricoprirlo di lerdume nelle dichiarazioni e nei fatti!Vergogna.

1 commento

  1. purtroppo e con amarezza bisogna ammettere che questi comuni sono in sembiosi con chi li rappresenta e chi li ha votati- ormai se i ministri si autodefiniscono pari alle badante del niquaraga (?) ischia si puo’ definire la ” puttana “di chi la governa – COMUNQUE LI MERITIAMO SENZA BATTERCI IL PETTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui