Lacco Ameno presenta: la notte della Lampuga, artisti di strada, musica e percorsi food

0

Anna Lamonaca | Lacco Ameno, il famoso comune del Fungo, è ogni anno per la stagione turistica protagonista di momenti molto originali, non le solite sagre e feste di paese, ma eventi che coinvolgono ristoratori, pescatori, contadini, commercianti ed artisti, giocolieri, cantanti e musicisti in serate davvero uniche ed imperdibili. All’interno del cartellone del “Martedì in festa”, nella serata di martedì 17 settembre alle ore 20.00, si terrà: “La notte della Lampuga”, una manifestazione realizzata dalla Pro Loco in collaborazione con i commercianti del corso ed il Comune di Lacco Ameno con il fine di allungare la stagione turistica anche nel mese di settembre alimentando la presenza di turisti e visitatori nell’isola d’Ischia facendoli partecipi delle nostre tradizioni isolane, piatti e prodotti tipici. La lampuga è un pesce che popola le acque circostanti l’isola d’Ischia, la cui tradizionale pesca avviene fin dall’antichità come ci racconta anche Folco Quilici: “La pesca della Lampuga implica un’astuzia antica e se ne conosce una rappresentazione su un vaso greco del V secolo a.C. trovato in uno scavo ad Ischia, su cui sono disegnati piccoli pesci bianchi e neri dipinti sullo sfondo di un cono d’ombra creato da intrecci di palme e con tutt’attorno il disegno di una rete. Dopo ventisei secoli, quel sistema di pesca è ancora praticato dai pescatori che preparano in alto mare un rifugio-trappola adottando lo stesso sistema dipinto sul vaso greco: l’ombra proiettata sotto la superficie dell’acqua da un intreccio di foglie di palma galleggianti. In quell’area i pesci giovani d’alto mare vanno volentieri a ripararsi agevolando così la cattura. La lampuga, che è un pesce paragonabile ai prodotti della campagna, ci ricorda che anche il mare da i suoi frutti al tempo giusto; per questo Lacco Ameno ha deciso di festeggiare questo prodotto tipico del nostro mare. Martedì sera a partire dalle 20.00 si terrà una serata speciale in cui  ogni ristorante preparerà il prelibato pesce cucinato in un modo particolare facendo sì  che la Lampuga possa essere assaggiata in tanti modi diversi e rendendo la serata stessa una specie di “competizione amichevole”che mette in evidenza la padronanza e la fantasia dei ristoratori per fare di una sola pietanza tanti piatti differenti. Ci saranno inoltre lungo il corso: musica, attrazioni in piazza con cantanti, suonatori, giocolieri ed artisti, ma le sorprese non sono finite infatti in varie postazioni ci saranno anche i contadini che proporranno prodotti tipici della campagna ischitana, un connubio tra mare e terra. La chicca della serata sarà poi Luigi Fiorentino, il giocoliere con le sfere trasparenti di Italia’s Got Talent, non solo un artista di strada, ma uno dei massimi esponenti italiani del contact juggling che propone diversi spettacoli tutti estremamente poetici. Luigi proporrà anche una performance con il fuoco creando dei suggestivi giochi di luci e colori, trasmettendo emozioni e sensazioni molto intense. A seguire la parata della compagnia teatrale “Farfalle Luminose e Bianche Presenze” con artisti provenienti da Bastia Umbra che realizzeranno per quanti accorreranno spettacoli di pura poesia tra le strade. Bianche Farfalle, eteree, eleganti, accompagnate da angeli in frac trasformeranno Lacco Ameno in un luogo magico, lontano dal tempo. Figure che danzano, volano, stupiscono e, attraverso giochi pirotecnici, rendono i luoghi estremamente surreali. I trampolieri saranno accompagnati da un elegante carro che diffonderà nell’aria luci e leggere musiche sulle cui note gli attori danzeranno. A sera le farfalle, accompagnate da uomini eleganti, saranno evidenziate con delicate iridescenze di luci a led. I trampolieri si sposteranno da un posto all’altro traghettando il pubblico e i visitatori, affascinandoli con la loro poesia e ad allietare il tutto la meravigliosa voce dei Movida e del cantante Giovanni Apetino. Siete tutti invitati, non mancate!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui