fbpx

Lacco Ameno, le giostrine da una villa all’altra. Dall’arbusto all’amico di Forio?….

Must Read

Ida Trofa | Polemiche e aree ludiche per bambini, Lacco Ameno fa il pieno. Il parco giochi di Villa Arbusto cambia look. Centinaia di euro di danaro pubblico e privato spesi per l’impegno, almeno quello ufficiale in favore dei piccoli lacchesi, ma non solo. Eppure, all’ombra del Fungo, non mancano le polemiche. L’ultima si è innescata sulle sorti toccate ai “giochini” in legno e acciaio installati sino a qualche giorno fa nel medesimo parco.

Giovedì 18 agosto alle ore 18:30 presso Villa Arbusto a Lacco Ameno si è tenuta l’inaugurazione della “Pinetina dei bambini”, la nuova area giochi inclusiva del Comune di Lacco Ameno situata nel Parco di Villa Arbusto. Uno spazio “importante” recuperato dopo un lungo periodo di degrado e abbandono, dedicato al sano divertimento dei più piccoli e intitolato alla memoria del Prof. Giovanni Castagna, già direttore del Museo archeologico Pithecusae e uomo simbolo di Villa Arbusto.
Il nuovo progetto è stato realizzato dal Comune di Lacco Ameno con finanziamenti provenienti dal Ministero dell’Economia e Finanze, Regione Campania, Città metropolitana di Napoli e dalle donazioni ricevute grazie all’iniziativa “Ischia con la musica nel cuore”.

Un’opera certamente meritoria quella del parco giochi inclusivo e accessibile a tutti che pure riserva i soliti coni d’ombra propri della pubblica amministrazione. Tutte le nuove strutture installate nell’area sono, spiegano in una nota ufficiale gli inquilini di Piazza Santa Restituta, concepite e realizzate nel rispetto dell’ambiente e secondo le normative vigenti. Parliamo di restituire alla libera fruizione un’area dove, nonostante l’incuria ed il disinteresse erano già stati istallati giochi per bambini. Ora ci si chiede che fine hanno fatto quei giochi dopo la loro disintallazzione? Che fine hanno fatto i vecchi giochi?
Stando ai ben informati si troverebbero in una villa di Forio dove la ditta incaricata delle opere li avrebbe trasferiti su specifici suggerimenti di potere. Come diceva Andreotti a sua nonna, a pensar male si fa peccato, ma quasi sempre ci si azzecca. Fatto sta che le attrazioni dismesse per far spazio ai nuovi acquisti erano ancora fruibili, in buone condizioni e, forse, di migliore qualità rispetto a quelli che ci sono ora. Insomma, pare esserci sempre troppa leggerezza nell’uso dei pubblici beni e del danaro pubblico.
Siamo certi che nel merito le autorità competenti vorranno fare chiarezza. Vorrà farlo la pubblica amministrazione, il sindaco Giacomo Pascale che ha tanto caldeggiato il progetto, ritenendolo impegno concreto per dare uno spazio di “Sano divertimento dei nostri bambini. Uno spazio di aggregazione, socializzazione, inclusione e crescita che consegniamo a loro e alle loro famiglie, ricordando che giocare è un diritto di tutti i bambini”.

Intanto, per la suddetta riqualificazione dell’area giochi per bambini nel parco del complesso museale di Villa Arbusto è stato già liquidato l’importo dovuto alla società “Green Arreda s.r.l.” con sede a Vasto (CH) per un importo totale di € 32.252,01. La consegna dei lavori era avvenuta in data 21 marzo 2022 e la fine dei lavori è avvenuta il giorno 28 marzo 2022.
La quota contributo della Città Metropolitana di Napoli è per un importo pari a €15.000,00. La quota di contributo Regione Campania va per un importo pari a €5.000,00. Infine, la quota contributo fondi comunali per un importo pari a €12.252,01. Responsabile Unico del Procedimento, per competenza è il dott. arch. Vincenzo D’Andrea.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Caduta massi, allarme sulla ex ss 270 a Cavallaro 

Cadono massi sulla ex se 270 tra Forio e Lacco Ameno. Urge l’immediato intervento delle autorità competenti  a tutela...
In evidenza

Caduta massi, allarme sulla ex ss 270 a Cavallaro 

Cadono massi sulla ex se 270 tra Forio e Lacco Ameno. Urge l’immediato intervento delle autorità competenti  a tutela...