La serie A 2020-21 partirà il 19 settembre

0

MILANO (ITALPRESS) – La serie A 2020-21 partirà nel weekend del 19-20 settembre. E’ quanto deliberato oggi, all’unanimità, dal Consiglio di Lega. “La decisione – si legge in una nota – conferma la preferenza già espressa nel pomeriggio dalla maggioranza delle società in una riunione dedicata a questo tema”.

Slitta dunque di una settimana rispetto all’ipotesi iniziale del 12 settembre l’inizio del prossimo campionato. Del resto, nei giorni scorsi, lo stesso presidente federale Gabriele Gravina l’aveva definita “poco percorribile” visto che l’attuale stagione si concluderà solo ad agosto inoltrato con le finali di Champions ed Europa League. Un inizio che permetterà di scommettere con Snai e di attivare lo Snai bonus che ti dà il benvenuto nel grande mondo delle scommesse online! L’offerta riservata ai nuovi clienti prevede due importanti possibilità nella dimensione di pochi euro, per provare a scommettere ed un ulteriore occasione pari al 100% del tuo primo deposito.

Volendo, si può attivare che il Bonus gold. Una tipologia di Bonus utilizzabile per tutte le scommesse sportive, singole o multiple, live o pre-match, con quota finale non inferiore a 1.50. Sono escluse tutte le scommesse sistemistiche.

A questo punto, data anche l’esigenza di chiudere il campionato entro il 23 maggio in vista degli Europei, la pausa invernale verrà accorciata col probabile inserimento di un turno di campionato il 3 gennaio. Prima che riparta la serie A, toccherà alla Nazionale di Mancini aprire le danze col doppio impegno di Nations League contro Bosnia (4 settembre a Firenze) e Olanda (7 settembre ad Amsterdam). Per quanto riguarda invece le coppe europee, già lo scorso giugno la Uefa ha fissato per il 20 e 22 ottobre l’inizio delle fase a gironi di Champions ed Europa League. La prima italiana a scendere in campo sarà però il Milan, atteso il 17 settembre nel secondo turno di qualificazione di Europa League.

In serie B, invece, Il Genoa ottiene la salvezza, il Lecce retrocede in serie B. Questo l’esito dell’ultima giornata di campionato, attesa per quest’ultimo verdetto. I rossoblù di Davide Nicola battono al Ferraris il Verona 3-0 mentre i salentini cedono in casa 4-3 al Parma. Il Lecce va ad aggiungersi a Brescia e Spal già retrocesse nei turni scorsi. Dura solo un anno la permanenza nella massima serie per la squadra di Liverani. Una doppietta di Sanabria in appena 25′ mette sui binari migliori la serata dei liguri, con il Verona degli ex Juric e Veloso che non ha gli stessi stimoli degli avversari. Romero (espulso nella ripresa, come Juric e poi anche Cassata e Amrabat) mette in cantina il risultato segnando il 3-0 in chiusura di tempo. Dall’altra parte, parte malissimo il Lecce che in 24′ si trova sotto di due reti contro il Parma grazie ad un’autorete sfortunata di Lucioni e alla rete di Caprari.

I giallorossi non ci stanno e riescono a impattare prima del riposo con Barak e Meccariello. Nella ripresa, ancora due gol del Parma con Cornelius e Inglese, quindi il 3-4 firmato Lapadula. Nelle altre gare che hanno chiuso la stagione, vittoria esterna dell’Udinese in casa del Sassuolo con rete di Okaka e pari tra Bologna e Torino: Zaza ha risposto nella ripresa alla rete di Svanberg.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui