La Prof.ssa Politi Cenere presenta il suo “Masaniello” a Visitapoveri

0

Venerdì prossimo 18 settembre alle ore 20.00 la Prof.ssa Carmela Politi Cenere presenterà il suo romanzo storico incentrato sull’affascinante figura di Masaniello, “L’ombra di Masaniello vaga per Piazza del Mercato” (Graus Ed.).

L’importante incontro culturale si terrà sul sagrato della Chiesa di Santa Maria Visitapoveri a Forio (Piazza Municipio). Introdurrà e coordinerà l’evento il Priore dell’Arciconfraternita Avv. Maria Anna Verde. Illustrerà il romanzo il Dott. Massimo Colella (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”).

Brani tratti dal libro saranno letti da Angela Barnaba (autrice dei libri “Sospesi tra infiniti”, “Il vento delle cose” e “Deserto di fanfare”). La Politi Cenere, già ordinaria di italiano e latino nei licei, è giornalista pubblicista e autrice di numerosi romanzi, con cui ha vinto un cospicuo numero di premi letterari, ed è Fondatrice e Presidente del Premio Letterario Internazionale “Emily Dickinson” (Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica per la XVII e la XVIII edizione). In una recensione apparsa su “La Repubblica” (24/09/2016) si legge: “C. Politi Cenere, insegnante, poetessa, giornalista, attiva e tenace promotrice di cultura a Napoli, con il romanzo “L’ombra di Masaniello vaga per Piazza del Mercato” fa una nuova dedica alla sua città, che raccoglie e contiene tutti gli opposti e le contraddizioni del mondo. Seguendo il tempo interiore e opalescente di un’avventura fiabesca, pur senza dimenticare il rigore della ricerca storica, l’autrice riprende i personaggi del suo precedente libro “Città nel caos” per condurre una riflessione sulle vicende del principale protagonista della rivolta che vide, il 7 luglio 1647, la popolazione napoletana insorgere contro la pressione fiscale imposta dal governo vicereale spagnolo”. Il romanzo è stato insignito del prestigioso I Premio assoluto per la narrativa “I Murazzi” (Torino), con la seguente motivazione: 

“La centralità del personaggio storico Tommaso Aniello d’Amalfi, più noto col soprannome popolare di Masaniello, simbolo della ribellione popolare napoletana del 1647 contro gli Asburgo, è rievocata con sapienza da altre figure minori del romanzo, che tuttavia agiscono ai tempi nostri e che operano una fedele ricostruzione della figura dell’eroe pescivendolo, che cade vittima dello stesso popolo per il quale s’immola, sapientemente raggirato dalla classe dominante di allora. Ma il secondo autentico protagonista del felicissimo racconto storico e parzialmente immaginario di C. Politi Cenere è il popolo napoletano e la Città stessa, con le sue piazze, i monumenti, lo splendore della natura, del mare e del luminoso golfo sormontato dal Vesuvio: opera di grande spessore storico e di erudita ambientazione veristica espressa con scintillante naturalezza di stile”. La serata culturale del 18 settembre costituisce, pertanto, un appuntamento imperdibile per chiunque voglia approfondire ad un tempo la narrativa contemporanea e le vicende di un personaggio di sicuro rilievo storico come Masaniello. L’invito è rivolto a tutti i residenti e i turisti interessati (ingresso libero).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui