La pandemia ha cambiato consumi e costumi, focus al Premio Ischia

0

La pandemia ha cambiato consumi ma anche costumi degli italiani, con una serie di mutamenti ancora in itinere. Se ne è discusso ieri sera nell’ambito del dibattito sul tema Crisi economica post covid, come cambiano i consumi degli italiani, moderato da Federico Monga (direttore de Il Mattino) ed al quale hanno partecipato Fabio Tamburini (direttore de Il Sole 24 Ore), Francesco Morace (sociologo) e Fernando Vacarini (responsabile media relations del Gruppo Unipol). Il focus si è svolto nella sala azzurra del Regina Isabella e non a Villa Arbusto a causa delle avverse condizioni meteo. L’analisi dei relatori ha toccato diversi punti, partendo dal debito pubblico che crescerà ulteriormente: “Ma gli italiani – ha sottolineato Tamburrini – sono anche virtuosi risparmiatori, nelle banche sono depositati 1.500 miliardi di euro. Certo, vedere le aree centrali di città come Roma e Milano desolatamente vuote è uno scenario fino a qualche tempo fa assolutamente inimmaginabile». Vacarini si è soffermato sulle nuove esigenze del cliente e sul sempre più dilagante fenomeno dello smart working: «Sicuramente prenderà piede, ci ha aiutato nella fase più acuta della pandemia, ma l’organizzazione va ripensata. I dipendenti possono lavorare alcuni giorni a casa, ma non possono fare a meno di recarsi anche in azienda. Abbiamo notato che sta mancando quell’interazione e quell’osmosi che consente di trovare ance nuove idee, processi fondamentali nello sviluppo di un’azienda». Il Covid, ai tempi del lockdown, ha cambiato anche abitudini legate alla quotidianità, aiutando a rivalutare anche la centralità del contesto familiare, come ha ricordato Morace.

A presentare la serata, e il successivo momento delle premiazioni Gigi e Ross, affiancati da Angela Achilli e Daniela Vantaggiato. I riconoscimenti speciali sono stati assegnati a Sky Tg 24 (Premio Terna per la comunicazione sostenibile), Laura Delli Colli (Premio Comunicatore dell’Anno per la Sezione Cultura), Antonio Troise (Premio Comunicatore dell’anno per la Sezione Economia), Maarten Van Aalderen (Premio Ischia per la sezione “Il Bello dell’Italia”). A chiudere la serata due emozionanti performances musicali che hanno visto protagonisti gli Audio 2 e Paolo Jannacci.

Questa sera, invece, appuntamento (ore 21) con la cerimonia di consegna dei riconoscimenti della 41esima edizione del Premio Ischia di Giornalismo. La serata, che sarà presentata da Roberta Ammendola, vedrà premiati Andrea Fazzetta (Premio Ischia Internazionale), Giovanna Botteri (Premio Ischia Giornalista dell’Anno), «TPI.it Informazione senza giri di parole» (Premio Ischia Web), Gianni Minà (Premio Ischia alla Carriera e per l’Informazione Sportiva), Gennaro Sangiuliano (Premio Giornalista – Scrittore), Andrea Vianello (Premio Giornalista-Scrittore), Giovanni Grasso (Premio Comunicatore dell’Anno). Un riconoscimento speciale è stato assegnato al quotidiano L’Eco di Bergamo. In programma le performances musicali di Michele Zarrillo e Mario Biondi. L’evento si svolgerà nel rispetto delle normative anti contagio e sarà trasmessa in diretta sulla pagina facebook “Premio Ischia”.

La cerimonia di consegna dei premi della 41° edizione si svolge con il finanziamento di Regione Campania e il patrocinio dell’Istituto di Credito Sportivo, dell’Aci (Automobile Club d’Italia) di Gruppo Unipol, ACEA spa, Terna spa, Menarini Group spa, Data Stampa, ASPI.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui