fbpx

La mosca bianca del pallone | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 25 gennaio 2023

Must Read

L’amico Antonio Puca, rifacendosi alla propria preziosa esperienza sportiva da calciatore, ha giustamente rilevato come la morte di Gianluca Vialli abbia dato la stura ad una serie di dichiarazioni di calciatori più o meno coevi, pronti a fare outing sulla somministrazione di farmaci di dubbia liceità di cui veniva imposto loro l’ingerimento.
Ma mentre nel caso di Antonio, occorso in epoche completamente diverse ma con metodi del tutto similari, ci troviamo difronte a un ragazzo-mosca bianca che fu disposto finanche al sacrificio del suo grande sogno giovanile pur di non sottostare a certe imposizioni, il calcio moderno è pieno di atleti “abbubbazzati”, pronti a sottoporsi a questo o quel trattamento farmacologico per migliorare fisico e prestazioni.

Le dichiarazioni dei vari Dino Baggio, Raducioiu, Brambati e altri giungono soltanto a carriera abbondantemente finita, approfittando dell’onda emotiva che oggi tende ad accostare le frequenti malattie gravi e/o rare occorse a diversi calciatori alle prescrizioni dopanti che ne hanno caratterizzato il percorso. Tutto troppo facile, ovviamente, rispetto ad una ribellione in tempi non sospetti che se avesse scoperchiato con altrettanta decisione e clamore questo delicatissimo vaso di Pandora avrebbe forse impedito la protrazione di certi effetti talvolta devastanti sulla salute e sulla vita stessa di tanti colleghi o potenziali tali.

Se si prestasse maggiore attenzione all’evoluzione di alcuni calciatori, giunti più o meno mingherlini ad una squadra professionistica per poi, in breve tempo, assumere una massa muscolare quasi sproporzionata e sfoderare prestazioni amplificanti le loro qualità, sarebbe molto più facile capire dove madre natura c’entra poco o nulla, mentre la mano dell’uomo-medico è stata in grado di contribuire con successo alle mire di profitto di società e procuratori. E poiché nessuno intende rinunciare alla sua porzione di business, il buon Antonio potrà conservare gelosamente e a lungo il suo esempio da mosca bianca del pallone.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Sodano: «Ischia, faremo presto e bene: da lunedì all’opera sull’isola»

Il presidente della S.M.A. delinea le operazioni che si svolgeranno sul territorio isolano, dalla pulizia degli alvei alla rimozione del fango: «L’obiettivo è riutilizzarlo per quanto possibile in loco»
In evidenza

Sodano: «Ischia, faremo presto e bene: da lunedì all’opera sull’isola»

Il presidente della S.M.A. delinea le operazioni che si svolgeranno sul territorio isolano, dalla pulizia degli alvei alla rimozione del fango: «L’obiettivo è riutilizzarlo per quanto possibile in loco»