fbpx

La giunta monca | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 3 agosto 2022

Must Read

Non riesco a mettere a fuoco la difficoltà di Enzo Ferrandino a nominare il quinto assessore della sua giunta. Non ci riesco, perché obiettivamente non c’è alcuna ragione al di fuori del mero opportunismo politico di rendere monco dalla nascita un organismo così importante per il paese e che, sin dall’epoca di Giosi Ferrandino, è stato ridotto ai minimi termini quanto a visibilità e legittimazione nel sacrosanto ruolo di esecutivo locale.

Sebbene sia la prima volta che, dopo Peppino Brandi (che la diede a me), viene conferita la delega agli affari generali (ed Enzo lo ha appena fatto con il vicesindaco Ida De Maio, ad ulteriore legittimazione della sua investitura per la successione in barba all’impegno con Gianluca Trani e famiglia), i fatti che emergono sono due: il sempre crescente accentramento dei poteri e il controllo assoluto dei gangli vitali dell’amministrazione da parte del sindaco, nonché la chiara volontà di allontanare dai posti che contano alcune frange della maggioranza, costituendo così a breve, di fatto, quell’opposizione abortita ancor prima di andare alle urne e riducendo ampiamente il parterre da accontentare.

La delusione degli esclusi è tanta, al pari del loro malcontento, ma ognuno si guarda ancora bene dal fare casino, perché sa che servirebbe a ben poco. Specialmente per i più esperti, non è ancora arrivata l’ora della vendetta, perché una sola noce nel sacco non fa rumore e al momento non riscuoterebbe altro che le qualifiche di dissidenti, disertori e infedeli. Ma lo stesso Enzo sa bene che il carro lungo la discesa non potrà essere retto per troppo tempo e che, presto o tardi, la pletora dei legittimamente insoddisfatti aumenterà. E sarà un fiume in piena fin troppo difficile da controllare!

Agosto passerà in fretta e, con esso, anche l’estate che da sempre addormenta un po’ tutte le attività extra-turistiche, politica compresa. Ma fino ad allora, ci saranno notti insonni per molti e, sotto l’ombrellone o sul prendisole della barca, diverse preoccupazioni in più.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Valentino chiuso per 30 giorni, le motivazioni: buttafuori non autorizzati, risse e multe anticovid

Il Questore di Napoli, su proposta del Commissariato di Ischia, ha disposto la sospensione per 30 giorni delle attività...
In evidenza

Valentino chiuso per 30 giorni, le motivazioni: buttafuori non autorizzati, risse e multe anticovid

Il Questore di Napoli, su proposta del Commissariato di Ischia, ha disposto la sospensione per 30 giorni delle attività...