fbpx

La Chiesa, si sa, non è – e non può essere – una democrazia

Must Read

Luciano Castaldi | La Chiesa, si sa, non è – e non può essere- una democrazia. Giustamente il mio papa preferito, quando ancora era cardinale, ebbe ad affermare: “”Non è di una chiesa più umana che abbiamo bisogno,​ bensì di una Chiesa più divina; solo allora essa sarà anche veramente umana“.

In effetti, una chiesa che rincorre il mondo, le sue maggioranze sempre meno qualificate e qualificanti, è certamente destinata ad essere sempre in ritardo e, soprattutto, a finire nel ridicolo, come sovente ci capita di verificare da qualche anno a questa parte. La Chiesa è infatti gerarchica, tuttavia, ultimamente, il suo governo si è molto – come dire? – “mondanizzato”. Essa, infatti, è finalmente finita nelle mani dei “più buoni”.

Di quelli che, non da oggi, sognano la sua definitiva trasformazione in realtà capace di “dialogare, unire, amare”, senza rompere le bolle a nessuno con le sue regole, la sua morale, la sua Dottrina, il suo Credo. Essi parlano di una realtà che deve diventare realmente più “ppo-ppo-lla-rre”, più moderna, più inclusiva. È proprio di questi giorni, dopo anni di dibattito (anzi ddi-bbba–tttiii-tttooo) su concilio e postconcilio, con la miriade di documenti, libri, convegni, incontri e tavole più o meno rotonde, il sinodo sulla sinodalità. Trallallerotrallallà.

Ora, se le cose stanno veramente così, se cioè realmente si desidera una chiesa che si mette in ascolto del popolo, credo che sia giusto chiedere a quest’ultimo anche da chi intende essere guidato. Non si tratta di mettere in discussione dogmi e fede, ma solo di rendere concrete tante belle parole, tante teorie, tanti sogni. E dunque, la proposta è semplice: perché non chiedere direttamente ai parrocchiani di San Vito e San Sebastiano a Forio quale deve essere il loro PARROCO? Più sinodali e democratici di così…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Tragedia. Uomo colto da malore, muore sulla strada di casa

Venerdì di dolore e di sgomento. La quiete della comunità isolana e della comunità di Casamicciola Terme, sono state...