IV Commissione: una mattinata di confronti

1

C’é tanta, ma tanta Ischia presente all’isola F13 del Centro Direzionale a Napoli.

L’introduzione, affidata al presidente Cascone, e’ stata gia’ ricca di contenuti.

“Il lavoro di questa mattina sara’ di integrazione a quello che e’ gia’ in corso con la concertazione tra noi e i sindaci – spiega Cascone – che sicuramente concluderemo entro fine anno, per poi iniziare i lavori in modo concreto dopo la pausa natalizia.”

Per la gara notturna arrivano delle novita’: tra una decina di giorni sara’ fatta una gara di affidamento della corsa notturna per un anno, stabilizzando un affidamento provvisorio di servizio.

Iniziano gli interventi con Sodano, che presenta un sunto del lungo documento in cui ha raccolto, con il coordinamento pendolari isolano, le problematiche legate ai trapsorti e che interessano tante fasce della societa’ isolana.

Cascone ascolta, assieme al consigliere regionale isolano Maria Grazia Di Scala, rispondendo prontamente ad alcuni punti illustrati.

Rosano, nel suo intervento, sottolinea l’importanza di un rinnovamento delle infrastrutture e delle unita’ stesse.

Il colonnelo Piricelli, arrivato in uniforme, ha presentato i punti gia’ spiegati durante il consiglio comunale isolano o anche durante le interviste rilasciate alla nostra testata. “abbonamento unico, posti riservati alla polizia e pronto soccorso, la questione delle difficolta’ dei lavoratori Caremar e la manutenzione dei porti con opere di dragaggio, oltre alla sicurezza nei punti di imbarco e sbarco.”

Entra prepotentemente in audizione il tema delicato della Caremar, con le problematiche riguardanti i lavoratori, normative e ricadute pratiche delle decisioni prese dalla compagnia.

“La richiesta per un incontro va fatto alla commissione lavoro – suggerisce Cascone – coinvolgendo anche l’assessore regionale, senza togliere l’interesse della commissione trasporti.”

Prende la parola, poi, il rappresentante della compagnia di navigazione Caremar, invitato all’intervento dallo stesso Cascone.

“Il processo di ammodernamento che sta portando anche ad investimenti importanti, sta andando in direzione del completo reinserimento in servizio della flotta. Ad esempio a dicembre ritornera’ l’Achernar. C’é interesse da parte della compagnia di essere in linea con gli standard dei servizi sottoscritti” dichiara il responsabile.

I toni diventano davvero accesi per la discussione riguardo la problematica Caremar, con un dibattito che si e’ aperto tra compagnia e sindacati.
A dirimere la faccenda e’ il consigliere Maria Grazia Di Scala:, segretaria della commissione: “Prendo io impegno appena finita questa audizione, di chiedere una audizione al presidente della III Commissione per discutere nel dettaglio la problematica dei lavoratori della Caremar.
Ritengo che sia il caso di convocare una audizione congiunta tra III e IV Commissione per discutere il tutto. Convocazione che arrirverà in tempi rapidi.”
Interviene anche Sommese: “per l’amore per le comunita’ isolane, sentiamo i rappresentanti locali che hanno portato i problemi della societa’ qui in commissione, poi per i lavoratori sara’ convocata una nuova commissione.”
UGL attivita’ marittime prende la parola: “il trasporto marittimo e’ un comparto complesso. Non possiamo prescindere dalle infrastrutture e dalla qualita’ delle navi, che sono datate e vanno ammodernate. Noi rivendichiamo la sicurezza anche per gli utenti e abbiamo indetto uno sciopero per il 7 dicembre.”

L’intervento della dott.ssa Grossi é tra i più concreti e porta in evidenza problemi oggettivi dell’organizzazione dei turni di lavoro e dei servizi offerti dal nosocomio lacchese, tutti vincolati alla presenza o meno dei collegamenti marittimi.

Stessa sorte condivisa quella dei pendolari dell’isola di Capri, con il rappresentante che porta a conoscenza della Commissione le problematiche dell’isola caprese.

Rosa Iacono descrive le problematiche vissute dalle persone diversamente abili che non hanno un supporto ed un sostegno adeguato nei viaggi.

Maltese, per i sindacati marittimi: “Il malumore parte dalla decisione unilaterale presa dalla Caremar di modifica dell’organizzazione del lavoro, cosa che ha ripercussioni sull’utenza e sui lavoratori stessi.”

Temi molto importanti che sarano ripresi in un’altra audizione che sarà convocata a breve.

L’intervento di Nicola Lamonica, Autmare, si concentra sull’importanza di un intervento decisivo in materia da parte della Regione.

Lucia Monti, preside delle scuole Medie di Ischia, ha rappresentato le problematiche che grande mondo della scuola, sia da un punto di vista degli studenti che dei docenti che non riescono a rispettare i tempi degli ingressi in aula proprio per il piano orario dei trasporti da rimodulare anche in coordinato col trasporto marittimo.

Le sigle sindacali sono, poi, d’accordo, con l’importanza del dialogo tra le parti e della rapida soluzione dei problemi dei lavoratori.

Giovanni Lombardi, atec, ha portato all’evidenza i problemi relativi alla portualita’ e alla necessaria soluzione positiva della problematica delle corse notturne.

La conclusione é affidata ai consiglieri presenti.

Sommese: “i temi sono tanti ed importanti, temi fondamentali che devono essere discussi non solo nelle commissioni specifiche, ma anche nelle commissioni speciali. Il turismo strategico, con la nuova legge che nelle prossime riunioni potrebbe vedere la sua attuazione (come l’istituzione dei distretti, ndr) potremmo far comprendere che investendo sul turismo l’Europa puo’ consentire l’accesso ad altre risorse da impiegare in una economia positiva che crea servizi ottimali per il turismo e per i residenti. Oggi noi abbiamo ascoltato un tema che va oltre le competenze della IV commissione, ma integra la maggior parte dei temi trattati dalla Regione. Tutto parte dalla mobilita’ ma che poi rientra in aree specifiche. Io sono disponibile a proporre un incontro sull’isola per affrontare le problematiche.”

Il consigliere Ciaramella: “Ringrazio l’approccio pratico di questa Commissione e sono a disposizione fin da ora a studiare al meglio la problematica per comprendere meglio tutti gli aspetti e giungere a concrete soluzioni.”

Il consigliere Borrelli: “Questa problematica la conosco molto bene, ma vorrei entrare nel merito di alcune questioni. Credo che dovremmo essere in grado di sansionare le compagnie nel caso in cui non garantiscono servizi minimi. Una situazione da risolve, urgente, é anche quella per il trasporto delle persone a mobilità ridotta.”

Il consigliere Malerba: “Mi ha colpito la priorita’ da dare alle forze dell’ordine per svolgere il proprio lavoro, cio’ che ha evidenziato la dottoressa dell’ospedale e non solo. Le risposte vanno date e sollecito a porre le domande alle persone giuste. Credo di doverci far carico ad esempio del piano tariffario ed orario, in sinergia con gli altri vettori, della bigliettazione unica ed altro.”

Conclude i lavori il consigliere Maria Grazia Di Scala: “ringrazio i consiglieri che sono intervenuti. Una semplice tirata di orecchie (scherza) a Sommese, perche’ dobbiamo andare ad Ischia, ma anche a Procida e Capri, che vivono le stesse nostre problematiche.
Noi abbiamo l’enorme problema dei trasporti, ma non possiamo, da isolani, pretendere l’impossibile e cumulare troppe richieste personalizzate. Sarebbe più corretto e giusto rimodulare il piano orario e sederci ad un tavolo tecnico in cui dovrebbero essere presenti tutti i soggetti interessati, come gli armatori e le autorità, per poterlo fare.
Discussioni che vanno fatte con un tavolo tecnico.
Per la Caremar dobbiamo indire una audizione congiunta tra la III e la IV Commissione, per risolvere il problema che colpisce tutta l’utenza e non solo.
Iniziamo a prendere un appuntamento per andare sulle varie isole e raccogliere le esigenze per risolvere i problemi.
Lavoriamo tutti insieme per risolvere i problemi.”

La seduta si conclude, con la promessa dell’indizione quanto prima di una nuova audizione congiunta. Soddisfatti i partecipanti.

1 commento

  1. finalmente una cosa seria fatta dai politici.
    mi auguro che tutti gli intervenuti coninuino ad essere vigili e incalzino i politici.
    é uun giorno nuovo per tentare di dare ordine ai trasporti ed abbattere il monopolio.
    non dimenticate i trasporti su gomma.
    BRAVI!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui