lunedì, Marzo 8, 2021
Array

Istituto Nautico fatiscente: interviene Domenico Savio

Il consigliere di minoranza chiede che se ne discuta in consiglio comunale affinchè si trovi una sede adeguata

In primo piano

Ottorino Mattera: «Enzo e Gianluca? Hanno lo stesso infantilismo politico»

Perchè Gianluca ti ha escluso? Sono entrati in gioco questioni velleitarie di natura personale e un passaggio del “do ut des”. Forse per Gianluca Trani è stato più più utile fare il passaggio in maggioranza che mantenere, invece, gli impegni che lui aveva preso con il suo elettorato...

Il saltino. Paura delle dimissioni: Gianluca Trani passa in maggioranza come Antonio e Antonello. Da semplice consigliere comunale

Gaetano Di Meglio | Termina la crisi politica di marzo del comune di Ischia. Gianluca Trani passa da “Ischia...

La “messa” in sicurezza è finita, aprite in pace la “Parrocchia” di Casamicciola

Il comune preme sulla Curia per restituire al culto il sacro luogo. L’occasione è data dalle imminenti festività pasquali. Castagna tuona:“Non posso esimermi dall’informarVi che nulla osta all’utilizzo dell’immobile, pertanto a partire dal 15 marzo 2021 sarà cura del comune assicurare l’apertura della Basilica tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 13 esclusi il sabato e la domenica, salvo ulteriori disposizioni“

Gennaro Savio | Uno degli Istituti scolastici più fatiscenti ed inadeguati dell’isola d’Ischia è senz’altro quello che nel centro storico di Forio ospita il Nautico dal cui edificio, proprio nei giorni scorsi, sono crollati sulla strada dei calcinacci staccatisi dai cornicioni. Si tratta di una struttura che dopo aver già perso due classi spostate nel Comune di Ischia, rischia seriamente la chiusura visto che versa in precarie condizioni di sicurezza, c’è carenza di aule e di locali per laboratori e manca persino della scala di sicurezza. Sulle annose problematiche che attanagliano lo storico istituto scolastico, in questi giorni è duramente intervenuto il Consigliere comunale del PCIML Domenico Savio il quale ha presentato un’istanza inviata tra gli altri anche al Prefetto di Napoli in cui tra l’altro chiede che l’argomento sia inserito all’Ordine del giorno del Consiglio comunale. Premesso che all’inizio degli anni ’70 del secolo scorso – scrive Domenico Savio nella nota – coraggiose e prolungate lotte di studenti, professori, forze politiche, sindacali e sociali consentirono l’istituzione dell’Istituto Nautico a Forio a servizio dell’intera isola d’Ischia, che tale conquista sociale da allora ha alleviato i sacrifici quotidiani degli studenti nautici che per conseguire il diploma non sono più costretti a recarsi a Procida e che ha comportato per Forio l’acquisizione di un importante prestigio sociale, considerato – continua Savio, che Forio dispone di soli due Istituti di Istruzione superiore, il Nautico e quello Tecnico- Turistico, ex Isabella D’Este, da non perdere,

rilevato che per responsabilità amministrative la sede dell’Istituto Nautico di Forio ha già perso le prime e seconde classi, al momento sistemate a Ischia Ponte e a Casamicciola Terme, è carente di aule e di locali per laboratori e versa in precarie condizioni di sicurezza, ha bisogno di lavori urgenti, manca persino della scala di sicurezza e che corre il concreto rischio di una chiusura definitiva e il suo trasferimento in altro Comune dell’Isola, constatato che gli Istituti Nautico e Tecnico-Turistico sono due indirizzi scolastici in continua espansione, perché danno ai giovani maggiori possibilità di occupazione e che, per tanto, devono essere sostenuti nelle loro diverse esigenze didattiche e di disponibilità di locali e laboratori, ritenuto che l’amministrazione comunale debba trovare immediatamente una sistemazione adeguata per i due Istituti Superiori, con precedenza assoluta per il Nautico, e garantire la loro integrale permanenza sul nostro territorio comunale creando le condizioni per un rapido ritorno a Forio delle prime e seconde classi del Nautico, chiede al Presidente del Consiglio comunale di porre il seguente argomento all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale”. Sin qui parte dell’istanza presentata dal Consigliere comunale di opposizione a Forio su di un argomento scottante che la cui soluzione non può continuare ad essere procrastinata nel tempo.


- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Covid e zona rossa. Enzo Ferrandino scrive al ministro Speranza: “valutare il contesto insulare come realtà non assimilabili al contesto territoriale regionale”

...presentano con riferimento al Comune di Ischia ed ai Comuni Barano d’ischia, Casamicciola Terme, Forio, Lacco Ameno e Serrara Fontana una situazione epidemiologica particolarmente contenuta che consente ed anzi impone la valutazione del contesto insulare come realtà dalle peculiari caratteristiche non assimilabili al contesto territoriale regionale
- Advertisement -