fbpx

Ischia, un’area dedicata agli uomini di mare nella Pineta Mirtina

Must Read

Ieri mattina, sabato 3 luglio, all’interno della Pineta Mirtina è stata intitolata un’area ai Marinai di Ischia e alle capitanerie di Porto.

Alla cerimonia era presente il comandante Generale del corpo della Capitaneria di Porto, Ammiraglio Giovanni Pettorino, il sindaco di Ischia Enzo Ferrandino, il sindaco di Barano d’Ischia Dionigi Gaudioso, il sindaco di Forio Francesco Del Deo, il sindaco di Lacco Ameno Giacomo Pascale e in rappresentanza del sindaco di Casamicciola Terme l’ass. Ciro Frallicciardi.

Presenti tutte le forze dell’Ordine, il tenente Cipresso della Capitaneria di Porto di Ischia, il Capitano Mitrione della Compagnia Carabinieri di Ischia, il ViceQuestore Ferrara del Commissariato di Polizia e il Tenente Giglio della Guardia di Finanza.

Alla manifestazione ha preso parte anche una folta delegazione dell’Associazione Marinai d’Italia con il suo presidente Giorgio Brandi.

Durante le operazioni di intitolazione sono stati concessi e consegnati diversi diplomi alla memoria.

Ad aprire la manifestazione di intitolazione dell’area vi è stato un intervento del Sindaco della Città di Ischia Dott. Vincenzo Ferrandino; a seguire un ha preso la parola il Presidente Onorario della Sezione UNSI di Ischia Vito Impagliazzo e, poi, il bellissimo e molto articolato intervento del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Amm. Isp. Capo Giovanni Pettorino, che potrete leggere in una altra parte del nostro giornale.

“Sono grato a tutti per essere qui oggi per un atto che vuole essere nello stesso tempo un riconoscimento al ruolo svolto dai marinai di Ischia e a tutti gli uomini delle Capitanerie di Porto e un segno di speranza per la difesa del verde della nostra isola, rinnovando un impegno della comunità verso gli uomini di mare e l’ambiente, attraverso la piantumazione di questi arbusti della macchia mediterranea che cresceranno, ne siamo certi, robusti e forti, come robusto e forte è l’attaccamento degli isolani alle tradizioni marinare e agli uomini delle Capitanerie di porto – ha dichiarato nel suo discorso il sindaco di Ischia, Enzo Ferrandino – un grande messaggio di speranza per il futuro, un messaggio ancora più forte nell’anno della ripresa dopo la grande pandemia che ci ha colto tutti di sorpresa. A tutti sento di rivolgere l’appello a conservare, rispettare e salvaguardare il nostro verde e il nostro mare. E’ la nostra più grande risorsa. Solo assumendoci la responsabilità di conservarlo potremo dirci dei bravi cittadini. Con entusiasmo ed amore per la vita, contagiamo la nostra comunità, non abbattiamoci. Ischia ne ha bisogno, l’Italia ne ha bisogno.”

Consegnati anche attestati di Riconoscimento alla memoria della Sezione U.N.S.I. di Ischia ai familiari del Tenente di Porto Giovan Giuseppe Castagna, del Sottocapo Vincenzo Rispoli, e Medaglia d’Argento al Valor Militare Francesco Paolo Colella.

I simboli e le dediche

Arbusti dedicati nell’area: 1) Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Personale in servizio nel Corpo delle Capitanerie di Porto: 2) Ufficiali 3) Sottufficiali 4) Sottocapi e Comuni Personale non più in servizio 5) Tenente di Porto Giovan Giuseppe Castagna (Caduto in Guerra) ed anche per la categoria degli Ufficiali 6) Sottocapo Vincenzo Rispoli (Caduto in Guerra) ed anche per la categoria dei Sottocapi e Comuni 7) Medaglia d’Argento al Valor Militare Francesco Paolo Colella (a cui è intitolata la Sezione UNSI di Ischia) 8) 2° Capo Giuseppe Schioppa (Socio Fondatore e Consigliere della Sezione UNSI di Ischia) ed anche per il personale di leva del Corpo delle Capitanerie di Porto 9) ai Sottufficiali in servizio permanente effettivo 10) ai Marinai d’Ischia 11) all’Ufficio Circondariale Marittimo di Ischia nell’area: – l’Ancora sull’arso in ricordo di tutti i Caduti del Mare – il logo del Corpo delle Capitanerie di Porto – la targa commemorativa dell’evento – l’elica per la sede delle Unità Navali dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Ischia 12) arbusto dedicato a Biagio Zabatta (Vivaio Flora Mediterranea che hanno contribuito alla realizzazione dell’area) – l’area intende rappresentare idealmente il Porto d’Ischia ed è circondata da una barriera di Alloro dal resto della Pineta Mirtina e da una siepe di Viburnum lungo la zona pedonale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Nucleo di Valutazione a Ischia, da Pasquale a Pasquale

E per il comune di Ischia inizia il dopo Pasquale Saurino nel nucleo di valutazione nel segno di Pasquale....