Ischia, un poker per ricominciare. 4-1 al Poggiomarino

ISCHIA CALCIO -R.POGGIOMARINO: 4-1 ISCHIA CALCIO: Di Chiara, Accurso, Pistola, Di Meglio, Chiriello, Monti, D’Antonio (17’ st Invernini), Trofa, Saurino G. (14’ st Trani), Sogliuzzo (37’ st Saurino C.), Castagna (41’ st De Luise). (In panchina Mennella, Di Costanzo, Buono, Arcamone, Di Sapia). All. Monti. REAL POGGIOMARINO: Di Filippo, Bardini (4’ st Alfano), Lepre (1’ st Bello), Somma (36’ st Caso), Catalano, Cangianiello, Guadagno, Iapicco, Pagano, Napolitano (28’ st De Mase), Ascione. (In panchina Coticelli, Nunziata, Petillo, Saporito, Iovine). All. Liguori. ARBITRO: Granillo di Napoli (ass. Vano e Capano di Napoli). MARCATORI: nel p.t. 44’ Saurino G. (I); nel s.t. 26’ Catalano (P), 28’ Trani (I), 38’ Castagna (I), 49’ De Luise (I). NOTE: angoli 6-1 per l’Ischia. Ammoniti Bardini, Chiariello, Somma, Di Meglio. Durata p.t. 45’, durata s.t. 49’

0
Gigio Trani - Foto Alessandro Ascione
Gigio Trani - Foto Alessandro Ascione

Giovanni Sasso | L’Ischia rifila un poker al Real Poggiomarino (vittorioso negli unici due precedenti contro i gialloblù) e mette una seria ipoteca sulla qualificazione al secondo turno di coppa. Netta la differenza di valori tra le due squadre, emersa per larghi tratti dell’incontro, anche se poco dopo la metà della ripresa, il pareggio ospite sembrava poter mutare uno scenario che era apparso chiaro a tutti, anche quelli che, a causa delle porte chiuse, hanno seguito la gara dai tetti delle case sopra Sant’Antuono. Vittoria solare quella ottenuta dall’Ischia, trascinata da tutte le bocche di fuoco a disposizione. Gianluca Saurino timbra il suo primo “cartellino” al ritorno in gialloblù, Gigio Trani conferma la specialità della casa (“entro e segno”, mal che vada ci piazza un assist…), Castagna mette il risultato al sicuro e De Luise in pieno recupero piazza la ciliegina sulla torta. Giusto premio dopo un lungo lavoro per trovare la forma migliore prima e recuperare da un piccolo acciacco poi.

Le annunciate novità di formazione di Monti non hanno cambiato lo scenario dal punto di vista tattico. Sogliuzzo s’è preso la cabina di regia, dando un turno di riposo al neo babbo Ciro Saurino (a proposito, augurissimi!). Nick Di Meglio ha fatto quel che il tecnico gli chiede, tenendo il campo con diligenza, senza strafare. Accurso a destra non è una bestemmia vista la duttilità che ha raggiunto il mandraiuolo originario di Via Nazionale delle Puglie. Al fianco di Chiariello, dopo oltre otto mesi, è ritornato a giocare Vincenzo Monti, pienamente recuperato. In corso d’opera il tecnico gialloblù ha mandato in campo forze fresche, di gran lunga superiori a quelle a disposizione del collega Liguori. Il Poggiomarino ha fatto quel che ha potuto. Si è abbassato troppo nei primi 45’ non impensierendo mai gli isolani e si è illuso un pochino dopo aver trovato la rete del pareggio. Vero è che il secondo e il terzo gol dell’Ischia sono scaturiti da errori della linea difensiva ospite, ma anche la rete poggese è giunta per una disattenzione collettiva della retroguardia isolana.

SCHIERAMENTO – Monti inizialmente rinuncia a Ciro Saurino, schierando Sogliuzzo dal 1’ insieme a Di Meglio. Trofa completa il reparto. In attacco Gianluca Saurino ha in Castagna e D’Antonio i supporti sugli esterni. In difesa ritorna Monti che fa coppia con Chiariello; a destra la sorpresa Accurso, Pistola sull’altra corsia. In porta Di Chiara.

LA PARTITA – Primo, serio tentativo di Di Meglio con una conclusione mancina di prima intenzione, preda di Di Filippo. Ischia pericolosa al 10’. Castagna dalla sinistra serve Saurino che prova la deviazione che viene sporcata da un difensore; l’attaccante conclude una seconda volta ma Di Filippo è attento. Passano 2’ e Sogliuzzo dalla lunga distanza sfodera il destro: pallone non lontano dal palo alla destra del portiere. Al 17’ D’Antonio con una serie di dribbling semina il panico nella difesa ospite: la palla perviene a Saurino che a sua volta allarga a sinistra per Castagna il cui cross forte e teso viene respinto a fatica da Di Filippo. Al 40’ Castagna dalla sinistra mette in area per la testa di Sogliuzzo ma un difensore all’altezza del secondo palo riesce a sventare. Il n.10 gialloblù ci prova poco dopo da 25 metri: Di Filippo respinge. L’Ischia insiste e passa. Trofa dalla destra carica il diagonale che trova l’opposizione di Di Filippo: la palla viene ripresa da Saurino che colpisce il palo, arriva dalle parti di Castagna il cui assist basso è mirabilmente sfruttato da Saurino che con un tocco da due passi porta l’Ischia in vantaggio.

Al pronti-via della ripresa, l’Ischia fallisce clamorosamente il gol del possibile 2-0. Ripartenza dei gialloblù (2’), Saurino lascia scorrere palla per Trofa che si presenta solo davanti a Di Filippo ma manda il pallone a lambire il palo a portiere battuto. Intanto il tecnico ospite Liguori cambia ambedue i terzini, facendo entrare prima Bello e poi Alfano. Monti richiama Gianluca Saurino e inserisce Trani. Poco dopo Invernini prende il posto di D’Antonio. Il Poggiomarino tiene botta ma contro questa Ischia non puoi difenderti soltanto. Per registrare un’altra occasione bisogna attendere il 22’ quando Gigio Trani dalla sinistra piazza un diagonale che però risulta troppo largo. Al 26’ pareggio del Poggiomarino. Angolo battuto dalla destra, Catalano approfitta di una dormita collettiva dei gialloblù e da sottomisura scarica in rete. Reazione immediata dell’Ischia che riprende a spingere e ripassa. Splendido assist di Trofa per Trani che scatta sul filo del fuorigioco e non sbaglia. Pratica chiusa al 38’. Discesa di Trani sulla sinistra e conclusione respinta da Di Filippo: la palla si impenna e viene calciata in acrobazia da Castagna che non sbaglia. Il Poggiomarino si fa vedere solo con un calcio piazzato allo scadere di Ascione (pallone che sorvola la traversa). Allo scadere Trani serve un bell’assist per il neo entrato De Luise che di sinistro sigla il 4-1 finale. Il 27 settembre seconda gara del girone a Mondragone. Sulla carta un impegno decisamente più difficile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui