Ischia serve il ko ad affittanze a nero, bici, monopattini e sacchetto selvaggio

0

Ugo De Rosa
ischia

Lo avevamo chiamato “cura Ischia” e dopo un mese circa, proviamo a disegnare un primo bilancio.
«Il 2020 – ci ha detto il sindaco Enzo Ferrandino – è stato un anno diverso, difficile e complicato. Ma è stato anche un anno che ci ha permesso di fare delle valutazioni più ampie. Mentre siamo stati alle prese con la pandemia, con la crisi economica e con la paura di vivere, con i figli in casa e con tanti cittadini che mi guardavano con occhi smarriti. Un periodo che mi ha convinto di dover cambiare il nostro atteggiamento verso la nostra quotidiana. E’ questa la base con cui abbiamo pensato al nostro pacchetto di ordinanze per rafforzare l’ordine pubblico e la sicurezza al territorio. Dopo circa un mese, abbiamo un bilancio positivo. Ieri mattina abbiamo iniziato a controllare le affittanze estive, nelle settimane scorse abbiamo iniziato a controllare i nostri centri storici. E’ un lavoro gravoso che chiedere impegno ma sono contento del lavoro che stanno svolgendo i nostri vigili urbani».
Con i primi risultati nel paniere, Enzo Ferrandino continua con la sua analisi: «Al comandante Boccanfuso ho chiesto trasparenza, collaborazione e la giusta quantità di rigore e comprensione. Le regole vanno applicate ma bisogna calarle nel modo opportuno nella realtà con la quale ci si confronta. Sono numerosi i veicoli elettrici posti sottosequestro così come sono numerosi i sequestri effettuati sulle spiagge. C’è ancora molto da fare, me credo che Ischia abbia intrapreso la strada giusta. Sicurezza e ordine pubblico non devono essere intese come rigide regole che limitano e controllano le persone, bensì come pilastri di una vacanza più serena, di un soggiorno più godibile e collettore di una società residente che merita qualità tutto l’anno e di una società di turisti che, invece, meritano il posto ideale per vivere la loro vacanza.»

Con il Comandante della Polizia Locale di Ischia, Chiara Boccanfuso, affrontiamo l’aspetto pratico di questo pacchetto di ordinanze dopo il controllo sulle affittanze estive e sui blitz per regolare l’utilizzo dei monopattini e bici elettriche.
Comandante, quali sono le problematiche e i risultati?
“Da diverso tempo abbiamo iniziato a fare i controlli riguardo il pacchetto di ordinanze relative alla sicurezza che il sindaco ha emanato alla fine di giugno. Già da 3 settimane abbiamo fatto interventi mirati soprattutto nel centro di Ischia e di Ischia Ponte per quanto riguarda l’utilizzo di bici e monopattini elettrici. Sono stati sequestrati diversi veicoli e sanzionati coloro che non ne avevano diritto. A seguito di questi interventi ad oggi penso si ha un risultato efficiente, nel senso che gli autorizzati conducono a mano i mezzi e i non autorizzati non vi entrano più, mi riferisco sempre alle fasce orarie delle ZTL. Da più persone ci veniva compulsato il problema delle biciclette e i nostri controlli sono stati mirati. Siamo relativamente soddisfatti per i risultati.
Giovedì mattina siamo partiti al controllo delle affittanze. Un gruppo del personale della Polizia Municipale ha controllato la zona della Spiaggia dei Pescatori per verificare se quello che veniva dichiarato nelle comunicazioni dei proprietari delle case corrispondeva al vero. Sono stati più di 20 i controlli delle abitazioni e tra questi alcuni erano proprio proprietari di casa, altri erano in villeggiatura. Abbiamo identificato le persone e redatto un verbale di ispezione, ora faremo un incrocio per la verifica dei dati. L’ordinanza prevede anche che ogni occupante debba avere almeno 10mq e il minimo dell’abitazione deve essere 28mq. Speriamo che questi accertamenti possano dare i risultati sperati per la sicurezza del territorio.»
Ci vuole costanza, però?
«Certo. Questi controlli non si fermeranno ad oggi, come per il controllo delle biciclette. Nei prossimi giorni controlleremo anche altre zone del comune. Invitiamo i nostri concittadini a rispettare l’ordinanza n.92 e verifichiamo spesso che viene comunicato spesso il modello della vecchia ordinanza. Invitiamo i cittadini a recarsi presso il comando o scaricare dal sito del comune il modello nuovo. Infatti, la novità di quest’anno è che il locatore è obbligato solidalmente con il locatario in caso di non veridicità dei dati indicati nella comunicazione e sia nel caso in cui le persone che occupano l’abitazione sono in numero superiore a quanto comunicato o possibili da ospitare.”
Il comune di Ischia si sta attrezzando con un sistema di videosorveglianza. Fino allo scorso anno vi erano poche telecamere sistemate e ora, dopo eventi anche non troppo piacevoli, vi sarà una rete di videosorveglianza completa…
“L’amministrazione ha tenuto a partire nella stagione estiva 2021 con un progetto di videosorveglianza soprattutto nei punti più critici dove c’è movida. Sono attivate le telecamere nell’area portuale, riva destra, lato aliscafi e traghetti e nei prossimi giorni verranno installate anche in altri luoghi come Ischia Ponte, altezza Valentino e così via. Le telecamere sono a disposizione delle forze dell’ordine per visionare in caso di eventi critici.”
www.ildispari.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui