mercoledì, Maggio 12, 2021

Ischia sbadata: tris del Pianura

In primo piano

dall’inviato Giovanni Sasso | Il Pianura rifila tre gol ad un’Ischia per un tempo sulla difensiva e comunque sbadata. Il big-match del “Simpatia” vede la meritata affermazione dei biancazzurri contro la rimaneggiata squadra di Monti.

Per oltre un tempo padrone del campo, il Pianura vince il primo scontro diretto, battendo un’altra isolana sul proprio campo in attesa di completare le sfide con le ischitane domenica prossima a Forio.

Dopo averci inutilmente provato nella scorsa stagione, gli uomini di Marra riescono a piegare l’Ischia alla quarta di questo mini-campionato e a fine gara fanno festa a centrocampo. Aspettavano questa partita da tempo, l’hanno preparata bene, attaccando a testa bassa fin dal primo minuto, confermando quanto di buono si dice sul loro conto. Ischia per un tempo col “braccino”, incapace di ribattere colpo su colpo le giocate classiche della squadra di Marra, che quando non riesce a dialogare palla a terra, punta dritto sugli inserimenti degli esterni e sul grande movimento delle punte, specialmente Pisani che, non a caso, è stata la spina nel fianco di una difesa che ha traballato in più di una circostanza (non solo in occasione dei gol avversari). L’Ischia ha sofferto molto a centrocampo, la dinamicità e la fisicità dei pianuresi sono stati determinanti; sulle qualità dei Ricci e dei Balzano, dei Pontillo e dei Di Napoli, beh, queste non sono mai state in discussione. Lo stiamo scrivendo da quando fu annunciata la ripresa delle ostilità. Dopo le prime avvisaglie, i padroni di casa hanno piazzato un uno-due terrificante che avrebbe steso anche un toro. Invece l’Ischia nella ripresa, una volta risistematasi meglio in campo, ha preso in mano il pallino del gioco, credendo nella rimonta anche se gli errori visti nel primo tempo si sono ripetuti tra fraseggi non conclusi e suggerimenti azzardati. Il gol di Castagna ha riacceso le speranze ma nei restanti minuti il Pianura ha saputo trovare le contromisure per limitare le scorribande dei neo entrati Trani e Florio sugli esterni. Il gol di Grezio ha rimesso le cose a posto per i locali, tanto che poi l’espulsione di Cirelli non si è nemmeno notata. Ormai il Pianura aveva i tre punti in tasca.

SCHIERAMENTI – Monti deve fare a meno degli infortunati D’Antonio, Trofa, Sogliuzzo Gianluca Saurino, con Florio (toccato duro nel derby col Real Forio) che parte dalla panchina. Gli under sono Invernini e Di Meglio. Tra i pali si registra il ritorno di Luigi Mennella. Davanti a lui Monti e Chiariello, con Accurso (a destra) e Pistola terzini. A centrocampo Saurino C., Arcamone e Di Meglio, con Rubino punta centrale, con Castagna e Invernini a sostegno. Sasà Marra dà fiducia a Di Napoli che in mediana fa coppia (di categoria superiore) con Ricci e Pontillo. In difesa Rinaldi e Amelio, con Balzano (a destra) e D’Ascia sulle corsia. Pisani e Grezio le punte con Di Lorenzo a supporto.

LA PARTITA – Al 7’ occasione per il Pianura. Lancio dalla trequarti di Di Napoli per Di Lorenzo che si inserisce bene anticipando Monti ma il tiro viene respinto da Mennella; l’attaccante pianurese ci riprova ma la sfera termina sull’esterno della rete. E’ la squadra di Marra a fare la partita, Ischia sulla difensiva. Saurino segue Di Lorenzo, Di Meglio è sulle piste di Pontillo. Al 22’ altra occasionissima per il Pianura. D’Ascia lancia in area per Di Lorenzo che calcia a posizione defilata: Mennella esce ma è superato, a due metri dalla porta Grezio in scivolata non riesce a deviare nella porta ormai vuota. Al 26’ arriva il meritato gol pianurese. Balzano dalla destra serve forte e teso per Pisani che anticipa Chiariello e con un gran destro batte Mennella. Passano 2’ minuti a la storia si ripete. Ancora Balzano dalla destra crossa stavolta a mezza altezza per Pisani che di testa insacca a porta vuota. Monti sostituisce Invernini con Buono che va a fare il terzino al posto di Pistola, spostato alto a destra. Pisani (38’) sfiora la tripletta: rilancio sbilenco in area di Buono, conclusione di prima intenzione dell’attaccante che si stampa sul palo. Dopo aver subito per trequarti del tempo, nella parte finale l’Ischia cerca di venire in avanti ma tra suggerimenti errati e controlli da dimenticare, il portiere del Pianura deve svolgere lavoro di ordinaria amministrazione. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla destra, Rinaldi respinge sui piedi di Castagna il cui destro sorvola abbondantemente la traversa.

In avvio di ripresa Gigio Trani prende il posto di Accurso, agendo sulla corsia mancina. Castagna si accentra e Rubino si sposta a destra. Pistola va a fare il terzino destro. Al 3’ Di Napoli mette in area per Grezio che controlla e esplode il sinistro: Mennella c’è e blocca. Al 7’ Castagna riceve da Trani, entra in area ma si fa anticipare da Balzano al momento del tiro. L’attaccante gialloblù 2’ dopo ci riprova da fuori: Caparro si distende alla propria destra e para. L’Ischia attacca e riduce le distanze. Splendido assist di Rubino dalla sinistra per Castagna he irrompe all’altezza del primo palo, arriva prima di Rinaldi e mette in rete. Monti manda in campo il baby Di Sapia al posto di Di Meglio. Il neo entrato ha il doppio compito di supportare gli avanti e tenere a bada Pontillo. Il Pianura prova a rallentare i ritmi. Monti richiama Arcamone e inserisce Florio per l’assalto finale. Pippo si sistema in mediana. In seguito all’uscita dell’infortunato D’Ascia, Marra inserisce Capogrosso e Istigato che va sulla corsia di sinistra. Al 31’ il Pianura potrebbe chiudere la partita: azione confusa in area isolana, Castellano da posizione leggermente defilata colpisce la base del palo. Il Pianura triplica poco dopo (35’). Cirelli sulla sinistra finta e rientra sul destro: cross basso per Grezio che da sottomisura devia imparabilmente. L’Ischia accusa il colpo e 2’ più tardi Monti di testa salva quasi sulla linea su tentativo di Castellano. Al 38’, su angolo a favore del Pianura, Chiariello viene colpito duro da Cirelli che viene espulso. I gialloblù tentano il tutto per tutto per rientrare in partita ma non hanno occasioni degne di nota.

SCONFITTA DOPO 17 MESI

L’ultima sconfitta dell’Ischia risaliva al 9 novembre 2019, sul campo del Santa Maria La Carità. Dopo diciassette mesi, termina dunque l’imbattibilità dei gialloblù.

PIANURA 3
ISCHIA    1

PIANURA: Caparro, D’Ascia (27’ st Isticato), Balzano, Pontillo (27’ st Capogrosso), Rinaldi, Amelio, Di Napoli, Ricci (23’ st Castellano), Grezio, Di Lorenzo, Pisani (18’ st Cirelli). (In panchina Lombardo, Petrazzuolo, Gallo, Creoli, Signorelli). All. Marra.

ISCHIA CALCIO: Mennella, Accurso (1’ st Trani), Pistola, Di Meglio (10’ st Di Sapia), Chiariello, Monti, Invernini (37’ pt Buono), Arcamone (21’ st Florio), Rubino (36’ st Cibelli), Saurino C., Castagna. (In panchina Di Chiara, Di Costanzo, Miniello, Pesce). All. Monti.

ARBITRO: Giudice di Frosinone (ass. Cecere di Caserta e Vinciprova di Napoli).

MARCATORI: nel p.t. 26’ e 28’ Pisani; nel s.t. 8’ Castagna, 35’ Grezio.

NOTE: angoli 4-4. Ammoniti Rinaldi, Di Meglio, Chiariello. Espulso al 38’ st Cirelli per condotta violenta.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Fiamme a Panza nell’area rifiuti. Paura e fumo

Pompieri in azione a Forio. In fumo una quantità non precisata di materiali ammassati nell’area di travaso NU...
- Advertisement -