venerdì, Giugno 18, 2021

ISCHIA SAFARI 2018, BOOM!

In primo piano

Boom di presenze, boom di protagonisti all’opera, oltre 200, boom di solidarietà con il sold aut al Gala Dinner, boom di sapori con i piatti della tradizione alla quarta edizione di Ischia Safari, evento pensato e voluto dagli Chef Nino Di Costanzo e Pasquale Palamaro come tributo alla cucina della tradizione.

Lunedi si è conclusa a notte fonda con ragazzi che ballavano scatenati sulle note di un gruppo live la quarta edizione di Ischia Safari, un successo oltre ogni aspettativa.

Sold out per i 150 posti disponibili al Charity Gala Dinner al Regina Isabella, una serata con le stelle e sotto le stelle per aiutare i ragazzi delle Scuole Alberghiere siciliane ad inserirsi con successo nel mondo del lavoro. Era la Sicilia il tema della serata e tutti i grandi Chef invitati hanno raccolto con entusiasmo l’invito a proporre piatti pensati come tributo ad una regione tanto ricca di tradizione enogastronomica.

Grazie a Andrea Migliaccio e Salvatore Elefante de L’Olivo di Capri, ai F.lli Cerea del Da Vittorio di Brusaporto, Gaetano Trovato di Arnolfo a Colle Val d’Elsa, Gennaro Esposito e Carmine Di Donna della Torre del Saracino di Vico Equense, Giancarlo Morelli del Pomiroeu di Seregno, Giuseppe Biuso de Il Cappero di Vulcano, Giuseppe Costa de Il Bavaglino di Terrasini, Nino Di Costanzo del Danì Maison di Ischia, Paolo Barrale del Marennà di Sorbo Serpico, Pasquale Palamaro di Indaco a Lacco Ameno, Pino Cuttaia della Madia di Licata, Remo Capitaneo di Enrico Bartolini Milano, grazie al loro entusiasmo e alla sentita partecipazione al progetto.

Il Parco Negombo, fra oasi lussureggianti e suggestivi giochi di luce che illuminavano la baia, si è trasformato per una sera in una cittadella del gusto ricca di ogni bene. Ampio spazio per la pizza con i grandi nomi della tradizione napoletana fra cui Franco Pepe e Francesco Martucci, numeri 1 e 2 della 50 Top Pizza, cuochi stellati e grandi interpreti della cucina locale, pasticceri blasonati e capaci artigiani della pasticceria campana, produttori di tipicità ma anche macellai con tagli di carne prelibata.

Ischia, Napoli, la Campania ha risposto numerosa a questo invito al piacere, insieme ai turisti che ancora affollano l’isola in questo ultimo scampolo d’estate. Migliaia le presenze per celebrare la cucina semplice, quella della tradizione che non va dimenticata, delle materie prime povere che raccontano i territori e che la creatività degli Chef ripropone con spirito innovativo.

Grazie alla passione dei 200 protagonisti di questa edizione, all’entusiasmo con cui hanno saputo soddisfare le migliaia di appassionati che accalcavano i tavoli in cui si dispensavano porzioni di puro piacere, grazie alla passione che accomuna tutti, artefici e destinatari.

Grazie alle 40 cantine che hanno offerto oltre 1.500 bottiglie di grandi vini italiani, dal Barolo alle bottiglie numerate del piccolo vignaiolo sull’Etna, dall’Alto Adige alla Sicilia, a tutti i vignaioli ischitani che si presentano puntuali con i frutti della loro isola.

Grazie agli Sponsor che hanno reso tutto possibile, Amuchina, AIS Campania, Angela Pelletteria, Consorzio del Prosecco Doc, Ferrarelle, Ho.Re.Ca Sevice, Caputo, UnipolSai Assicurazioni, agli sponsor tecnici.

Bontà si unisce a bontà e si faranno presto i conti per la somma da destinare agli Istituti Alberghieri siciliani che saranno scelti di comune accordo dai rappresentanti dell’Associazione Ischia Saperi e Sapori organizzatrice di Ischia Safari.


- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Forio, venerdì riapre l’Hub vaccinale di via Casale

Venerdì 18 giugno riprenderanno le attività della campagna vaccinale presso l’Hub di Forio (Palazzetto dello Sport in via Casale).Per...
- Advertisement -