Ischia Pallavolo affidata a Di Costanzo

0

Il lavoro, soprattutto quello fatto con passione, paga sempre. Fabio Di Costanzo, allenatore che nelle fila dell’Ischia Pallavolo ha fatto la classica “gavetta”, diventa il responsabile tecnico della prima squadra, che resta in Serie B dopo la sospensione dello scorso campionato a causa della pandemia. Penultima in classifica nel Girone G (quello più corto in assoluto, diventato a 12 squadre rispetto agli altri che ne annoveravano 14 o 13), ma a brevissima distanza dalla zona salvezza, l’Ischia Pallavolo conserva così la categoria ma annuncia cambiamenti in chiave tecnica e non. Iniziando dall’allenatore. In una nota ufficiale, la società isolana, dopo aver comunicato che «riparte con entusiasmo la Serie B Maschile che, archiviato il Campionato 19/20 interrotto causa Covid, si rituffa nella Serie Nazionale con tante novità», annuncia di aver «interrotto il rapporto con mister Angelo Cimmino, a cui va il ringraziamento e il saluto affettuoso e fraterno dell’intero movimento pallavolistico giallo-blu». Ed ecco la notizia dell’affidamento dell’incarico a Di Costanzo: «Il cambio nello Staff Tecnico prevede una soluzione interna con la squadra affidata a coach Fabio di Costanzo, fresco di promozione in C con la seconda squadra e al vice Simone Ferrandino a fare da collante con la squadra».

L’Ischia Pallavolo comunica anche i ruoli dirigenziali per la prossima annata agonistica: «Conferme nello staff Dirigenziale con Giancarlo Ferrandino responsabile logistica e rapporti altre Società, Ciro Pesce Mental Training e responsabile Comunicazione, Massimo Vildacci dirigente di campo, Tony Conte Covid Manager e responsabile sicurezza in palestra e Fabio Lucibello Direttore Sportivo e coordinatore settore maschile. Squadra affidata alle mani di Alessandro Bilardi per la preparazione atletica e Gianfranco Zabatta in sala massaggi cura e ripresa muscolare».

ORGANICO ATTUALE – E’ ancora prematuro parlare dell’organico definitivo, ma al momento è questo il parco giocatori confermato: Jo Romeo in cabina di regia, Gianni Trani e Giuseppe Pacelli schiacciatori, Paolo Limongello ed Emanuele Ielasi centrali, i veterani Francesco De Siano opposto e Lello Ferrandino libero. Due gli innesti immediati cercati e voluti subito dalla società, entrambi provenienti dal Procida Volley: lo schiacciatore Marco Scotto di Marrazzo e il centrale Maurizio Visobello aggiungono esperienza presenza in campo, freschezza e dinamicità al gruppo. In chiusura la trattativa con l’altro palleggiatore che guiderà la squadra con Romeo e il colpo opposto “pesante” per garantire maggiori punti in fase di attacco».

Grande attenzione anche al vivaio: la società è al lavoro per portare a termine almeno altri tre innesti dalle giovanili e un allargamento del gruppo dirigenziale in vista di una stagione lunga e dispendiosa. L’Ischia Pallavolo comunicherà infine tutte le novità e il rooster ufficiale con i suoi organi social e la stampa attraverso una presentazione ufficiale.

RIPESCAGGIO IN C – Le belle notizie non finiscono qui. Salto di categoria per la seconda squadra dell’Ischia Pallavolo. La compagine di coach Fabio Di Costanzo, seconda nel girone A di Serie D, a soli due punti dalla Polisportiva Matese prima dell’interruzione causa Covid, viene ripescata come terza nella classifica avulsa e promossa nel prossimo campionato di serie C. Enorme soddisfazione da parte della società e della dirigenza per il risultato ottenuto frutto di una serie di vittorie sul campo, compreso il 3-1 alla Scotti sulla capolista. «Una meritata conclusione di stagione – dice il coach Fabio Di Costanzo –. Questo era il nostro anno e cosi è stato! Il lavoro ripaga sempre. Questo è il frutto del lavoro svolto in questi ultimi anni e conquistare la massima serie regionale con un gruppo cosi giovane è veramente un sogno! Stamattina, quando ho ricevuto la notizia, ero commosso perché quest’anno io insieme ai ragazzi abbiamo lavorato veramente tanto e tutti avevamo nella mente questo obiettivo. Ogni domenica avevamo il sangue agli occhi e 14 vittorie su 15 gare disputate sono il frutto del duro lavoro svolto da tutti. Come sempre i ringraziamenti vanno ai ragazzi che hanno messo tutto il loro impegno, ai dirigenti Filippo , Vito e Paolo che ci hanno seguiti sempre in tutte le trasferte ed in tutti i problemi che ci sono stati. Fabio, che da dietro le quinte ha sempre coordinato tutto al meglio. Ed infine il nostro mitico presidente Raimondo (Ambrosino, ndr) che ha deciso di puntare sempre sui nostri giovani e soprattutto su di me. Ricordo il primo messaggio di questa stagione sportiva e ne cito un piccolo versetto: ‘Vuless sape’ chi avess puntat ngopp a un ca scenn a Murupan!’». Gente tosta, questo è un dato di fatto inconfutabile…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui