fbpx

ISCHIA, LEZIOSA MA CAPOLISTA. Re Ciro e bomber Franco: al Mazzella vige la legge gialloblù

Must Read

Francesco Fiorillo | Dieci punti in quattro partite, tre vittorie e un pareggio con undici gol fatti e appena uno subito (su rigore, ndr). È il primo bilancio, dopo la pausa natalizia, per l’Ischia di Enrico Buonocore: superato anche il Pomigliano allo Stadio Mazzella per 3-0 nel match valido per la ventiduesima giornata del campionato. Prestazione non strepitosa, la brillantezza richiesta dal mister non è stata ritrovata: eppure, la squadra gialloblù si gode un’altra settimana al vertice della classifica e con un margine di +3 sul Casoria, inseguitrice più vicina e protagonista del tris in trasferta alla Maddalonese. Non c’è Matute per squalifica, fuori dai convocati anche Brienza (per influenza, ndr): Buonocore non stravolge il piano tattico dei suoi e si affida alla consueta veste di questa stagione, il 4-3-3. Mazzella prende il posto tra i pali dopo il forfait di Gemito, confermata la linea difensiva con Pastore e Chiariello in zona centrale. Nel ruolo di vertice basso ci va Kikko Arcamone, Trofa e Patalano interagiscono da interni in mediana. Trova continuità Longo nel tridente, assieme a Mattera a destra e Simonetti a sinistra.

Spartito della gara chiaro fin dalle battute iniziali, l’Ischia gestisce il possesso e tenta di affondare il colpo, col Pomigliano che attende nella propria metà campo alla ricerca del guizzo in ripartenza. Ci prova Mattera con un traversone insidioso, la retroguardia ospite chiude senza particolari problemi. La sfera si sposta sulla corsia mancina, è Ballirano a costruire una buona manovra personale, nuovamente il pacchetto arretrato di Felice Rea allontana la minaccia. Per la prima e vera occasione bisogna attendere il 12’. La capolista replica l’azione del rigore conquistato contro il Savoia una settimana fa: Florio scarica per Longo che fa viaggiare rapidamente Mattera, il traversone arriva in piena area dove Simonetti impatta malissimo da due passi e spedisce alto sopra la traversa. Al 14’ Ballirano fa correre Simonetti che punta gli avversari e imbuca per Longo, traiettoria troppo lunga e Torino blocca senza problemi. Al 19’ altra chance colossale per gli isolani: Simonetti riceve in area e calcia col mancino, Torino si salva in qualche modo.

Il pallone resta sulla linea, Longo prova ad avventarsi in scivolata ma l’estremo difensore recupera e salva. Qualche secondo più tardi, ancora Simonetti impegna la difesa avversaria con un diagonale a botta sicura: la deviazione di Erbaggio è decisiva, la palla si spegne sull’esterno della rete. Il gol è nell’aria e arriva al 24’: Trofa allarga sulla destra per Florio, assist nei metri finali per Simonetti che, in girata e di prima, batte Torino per il vantaggio locale. La reazione degli avversari in maglia granata non si fa attendere, al 28’ tiro ad incrociare di Rosi: Mazzella tocca quanto basta per mandare il pallone sul palo. Brivido per l’Ischia che torna a schiacciare il Pomigliano sul ribaltamento, Ballirano serve un cioccolatino a Longo che spreca in maniera clamorosa. Al 33’ ci prova Trofa su passaggio di tacco di Mattera, il tentativo è centrale e facile preda del guardiano ospite. Al 40’ Acampora sporca un cross dalla destra e rischia l’autogol, Torino neutralizza. Al 43’ l’indisturbato Pastore colpisce in tuffo sugli sviluppi di un calcio piazzato, il portiere salva sulla linea. L’ultima giocata della frazione iniziale è di Crisci, Mazzella si rifugia in angolo col piede.

Ad avvio ripresa, Buonocore si gioca la carta Matteo Arcamone: è Patalano a lasciare il campo all’intervallo. Al 48’ azione coinvolgente del Pomigliano con Gambardella che appoggia per Iodice, l’attaccante calcia e Pastore intercetta prima dell’intervento di Mazzella. Al 50’ salvataggio del nuovo entrato su un’idea di Crisci in area, ancora un rischio per i gialloblù. Al 51’ Mazzella va a vuoto su una sventagliata dalla fascia, il 7 ospite non trova lo specchio e grazia la capolista. Simonetti cerca di scuotere i suoi con una conclusione che finisce larga rispetto al bersaglio, scossa del fantasista che tenta di tenere alta la concentrazione del suo undici. Al 59’ Mattera va da Longo che innesca Florio: il terzino s’inserisce e spara alto da posizione ghiotta. Poi, attorno all’ora di gioco, classica staffetta offensiva per i padroni di casa: Padin preleva Longo, autore di una prova sottotono. Proprio il centravanti italo-argentino, dieci minuti più tardi dall’ingresso sul rettangolo verde, trova il raddoppio: servito al bacio da Simonetti, il bomber si presenta davanti a Torino e insacca con un rasoterra vincente. Al 76’ Padin, imbeccato da Pesce, entra in area e apre il mancino: il numero 1 respinge sul fondo. All’84’ Ciro chiude definitivamente i conti e mette in ghiaccio la vittoria allo Stadio Mazzella: il genio raccoglie un suggerimento dalle retrovie, dribbla Erbaggio e infila Torino sul primo palo.Quattordicesimo timbro in campionato per Simonetti, sempre più decisivo e sempre più leader. Dopo quattro minuti di recupero, va in archivio la partita sull’isola: è 3-0 al triplice fischio.

L’Ischia vince e mantiene il +3 sul Casoria, quindicesimo assolo nella competizione per la truppa di Buonocore, pur non giocando in maniera lucida e brillante. Battuto un giovane e insistente Pomigliano, pungente in alcune situazioni, soprattutto tra la fine del primo tempo e l’inizio della seconda frazione. Il prossimo appuntamento per Padin e compagni sarà in trasferta, nel derby di marca isolana contro il Givova Capri Anacapri. Confermarsi resterà l’obiettivo principale, ma lo staff tecnico spera di recuperare tutti gli effettivi e migliorare la continuità della squadra nell’arco dei novanta minuti.

Ischia Calcio -Pomigliano 3-0
Ischia: Mazzella, Florio, Chiariello, Pastore, Ballirano (75’ Pesce), Trofa, Arcamone K. (79’ Cibelli), Patalano (46’ Arcamone M.), Mattera, Longo (60’ Padin), Simonetti (87’ De Luise). A disposizione: Musella, Di Costanzo, Matarese, Buono L. Allenatore: Buonocore
Pomigliano: Torino, Erbaggio, Gambardella, Sepe (81’ Memoli), Rosolino, Acampora, Crisci (58’ Aprea), Conte, Iodice (71’ Cozzolino), Rosi (81’ Cinquegrana), De Marco. A disposizione: Sicignano, Barbato, Cantone. Allenatore: Rea
Arbitro: Matrone di Torre del Greco. Assistenti: Arcella di Frattamaggiore e Sgariglia di Napoli
Marcatori: 24’ Simonetti, 70’ Padin, 84’ Simonetti
Ammoniti: Erbaggio (P)
Angoli: 5-2
Recupero: 1’-4’

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Sodano: «Ischia, faremo presto e bene: da lunedì all’opera sull’isola»

Il presidente della S.M.A. delinea le operazioni che si svolgeranno sul territorio isolano, dalla pulizia degli alvei alla rimozione del fango: «L’obiettivo è riutilizzarlo per quanto possibile in loco»
In evidenza

Sodano: «Ischia, faremo presto e bene: da lunedì all’opera sull’isola»

Il presidente della S.M.A. delinea le operazioni che si svolgeranno sul territorio isolano, dalla pulizia degli alvei alla rimozione del fango: «L’obiettivo è riutilizzarlo per quanto possibile in loco»