fbpx

Ischia, giorni «caldi» per la società. D’Abundo l’ha donata a Pino Taglialatela

ECCELLENZA | D’ABUNDO FARÀ L’ISCRIZIONE E CONFERMA LA SPONSORIZZAZIONE

Must Read

In casa gialloblù sono giorni roventi anche dal punto di vista calcistico. Soprattutto il fine settimana sarà caratterizzato da una serie di incontri che delineerà il quadro sia della società che della squadra. Iniziamo dalla prima che è basilare per una prosecuzione dell’attività agonistica nell’anno del centenario della fondazione. Se fino alla scorsa settimana c’era ancora qualche dubbio, non mancavano le perplessità circa la creazione di un sodalizio capace quanto meno di replicare quanto fatto nella stagione che domani sera si potrà ufficialmente definire “passata”, tra domenica e lunedì c’è stata un’importante evoluzione che ha fatto tirare un sospiro di sollievo a chi si sta battendo su più fronti: Pino Taglialatela.

L’ex d.g., garante degli imprenditori che in questi giorni hanno accettato di far parte della società (oltre al sostegno dell’ex patron Lello Carlino, più che probabile un contributo da parte di Roberto Maione, presente dieci anni fa al pari di Dino Celentano), ha così potuto puntare la sua attenzione su altri aspetti che dovranno contribuire a creare quella sostenibilità che nelle ultime quattro stagioni non è stato un problema perché c’era una proprietà ben definita che provvedeva a qualsiasi incombenza. L’uscita di scena di Emanuele D’Abundo ha di fatto aperto una crisi che dura dal 6 maggio scorso e che soltanto in queste ultime ore sembra rientrare. Non essendoci più la necessità di trasferire la società ad un rappresentante della tifoseria, l’appuntamento concordato col notaio non c’è stato. Quello definitivo sarà fissato quando la nuova società individuerà la figura che ricoprirà la carica di presidente o amministratore unico. E’ una decisione che sarà presa nei prossimi giorni anche perché bisognerà decidere se proseguire con l’attuale forma societaria (società dilettantistica a responsabilità limitata) oppure ritornare all’associazione sportiva. Tale decisione va presa entro l’11 luglio, poi non ci sarà più tempo per modificare la ragione sociale.

D’ABUNDO “BISSA” – Pino Taglialatela ieri pomeriggio ha incontrato D’Abundo negli uffici napoletani della “Medmar”. L’armatore ha confermato la propria vicinanza all’Ischia Calcio. Dunque il suo non sarà un distacco totale ma continuerà a dare il proprio contributo al club che ha rilevato in Prima Categoria, portandolo ad un passo dalla promozione in D nell’arco di tre stagioni sportive.

«Il presidente ha mantenuto i suoi impegni e di questo lo ringrazio – dice Taglialatela sull’aliscafo del ritorno –. D’Abundo iscriverà la squadra al campionato, farà da sponsor e ci garantirà i passaggi marittimi. Ha mostrato una grande disponibilità nei confronti della squadra. Manterrà gli impegni presi, da questo punto di vista, non avevo dubbi. Ha deciso di lasciare la presidenza ma la sua presenza nel club proseguirà anche se in maniera diversa. Quando mi ha riferito che per me gli uffici della Medmar sono sempre aperti, ho capito quanto in questi anni, anche se a distanza per impegni di lavoro, si sia legato ai colori gialloblù. Al di là di tutto, i rapporti personali sono stati sempre ottimali e lo ha dimostrato oggi (ieri per chi legge, ndr) con questa apertura che consente alla nuova società di ripartire con l’iscrizione garantita e pulita, linda dal punto di vista societario».

CON I CONFERMATI – Intanto ieri allo stadio “Mazzella” c’è stato un primo incontro tra il blocco di calciatori isolani confermati (tra i dodici e i quattordici) e il nuovo allenatore Enrico Buonocore. Un incontro informale per sondare la disponibilità dello zoccolo duro della rosa che nelle ultime due stagioni bene ha fatto. Con la collaborazione di Mario Lubrano (non è dato sapersi se ricoprirà ancora la carica di d.s. ma una mano durante il mercato l’ha garantita), sarà definita la rosa che prevede l’innesto di almeno tre rinforzi dalla terraferma. Un paio di nomi sono di quelli “eccellenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

I NUOVI PARROCI DI ISCHIA la roulette di Pascarella

Il Vescovo Pascarella ha deciso e ha cambiato! Carissimi, volendo provvedere affinché tutto il popolo di Dio, che vive nelle...
In evidenza

I NUOVI PARROCI DI ISCHIA la roulette di Pascarella

Il Vescovo Pascarella ha deciso e ha cambiato! Carissimi, volendo provvedere affinché tutto il popolo di Dio, che vive nelle...