Ischia – F.Andria, le pagelle

0

Iuliano 5

Sostituisce Mirarco, alle prese anche lui con l’influenza. Se nel primo gol è incolpevole e nel secondo avrebbe dovuto esibirsi nel classico intervento miracoloso, nella rete del definitivo 2-3 sbaglia i tempi dell’uscita. RIMANDATO

 

Florio 6

Qualche errore lo fa, ma nonostante il virus intestinale che lo ha tenuto fermo per 24 ore riesce a mettere in campo una prova gagliarda. Limita per quanto può un cliente come Strambelli e qualche volta si propone in attacco. CAPARBIO

 

Filosa 5

Una partita, la sua, condizionata dalla pesante botta alla testa subita ad inizio primo tempo. Gli pesa sulla coscienza la palla persa in occasione del tris di Grandolfo: un errore del genere non si confà ad un giocatore della sua esperienza. SI RIFARÀ

 

Moracci 5,5

Ha il merito di realizzare il gol (facile facile) del vantaggio gialloblu, ma poi partecipa anche lui alla giornata nera in fase difensiva. In occasione del terzo gol ci mette anche lui lo zampino, perdendo la marcatura sullo scatenato Grandolfo. COSÌ COSÌ

 

Porcino 5

Quando attacca si dimostra giocatore interessante. Diverso il discorso, invece, quando è costretto a difendere: si fa superare spesso dagli avanti pugliesi. È da un suo errore che nasce il gol del 2-2. LATERALE A METÀ

 

 

Calamai 6

Come tutta la squadra, lui che è un giocatore di dinamismo, paga una condizione fisica non ottimale. Fa intravedere buone cose, non tira indietro il piede e soprattutto sfiora il gol con un pregevole tiro dalla distanza. INTERESSANTE

 

Izzillo 6

L’ex Messina è chiamato a giostrare davanti la difesa e a dettare i tempi di gioco, nonostante soffra anche lui dell’influenza che ha colpito la truppa gialloblu. Riesce comunque a mettere in campo una prova dignitosa. A MEZZO SERVIZIO

 

Armeno 5,5

È il nuovo capitano dell’Ischia, un ruolo che ha meritato con il sudore e grandi giocate. Ieri però non riesce a dare il meglio di sé, ma siamo certi che sarà uno dei grandi protagonisti di questa stagione. VAI GENNARO!

 

 

Mancino 6,5

La luce infondo al tunnel. In un contesto dominato da una condizione fisica più che precaria, lui sfrutta tutta la sua classe e, tra dribbling, assist e giocate sopraffine dà un’anteprima della sua stagione in gialloblu. IL RITORNO DEL n.10

 

Fall 6,5

È il giocatore più atteso, giunto a Ischia (o ai Camaldoli, fate voi) dopo una trattativa interminabile. Non starà ancora al meglio, appare appesantito, ma risponde presente nell’unica occasione vera che gli capita IL GOL E NON SOLO

 

Kanoute 6

Fa il bello e il cattivo tempo, affronta la difesa pugliese senza paura ma – spesso istigato – si dimostra troppo nervoso, tanto che Bitetto a più riprese deve tranquillizzarlo. Fa intravedere ottime cose e l’intesa con Fall sta crescendo. ORGOGLIOSO

 

Bruno s.v.

Ritorna al Mazzella, ma gioco troppo poco per un giudizio. Ora è a tutti gli effetti un giocatore dell’Ischia e si candida ancora una volta a giostrare sulla fascia sinistra per fare spazio a Florio dall’altro lato SICUREZZA

 

Manna s.v.

Pochi, pochissimi minuti per il talentino napoletano (classe ’97) che sta cercando di ritagliarsi uno spazio tra i professionisti. L’arrivo di una nuova punta rischierebbe di tenerlo fuori dai radar di Bitetto. BELLE SPERANZE

 

Mister Bitetto 6

Siamo all’inizio della stagione e il suo lavoro non può ancora essere valutato. Di certo fanno ben sperare i momenti (per il momento rari) in cui la squadra si esibisce in fraseggi articolati. LA MANO SI INIZIA A VEDERE

 

Arbitro Marchetti 5,5

Direzione fin troppo alla inglese. Spesso e volentieri lascia correre, centellinando eccessivamente i cartellini. Topica nel terzo gol dell’Andria, quando non vede un fallo su Kanoute

 

IL MIGLIORE

Grandolfo 8

È l’uomo delle triplette. Dopo quella siglata in Seria A con il Bari, ne fa tre anche all’Ischia dimostrandosi attaccante di razza. Il professionismo riabbraccia un bomber vero

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui