martedì, Aprile 13, 2021

Ischia e le offerte shock: 6,00 euro a notte in un hotel 3stelle

In primo piano

Offerte e super offerte che vedono la nostra isola come protagonista si rincorrono sul web, ma in questo weekend dal meteo variabile ad attirare l’attenzione del popolo dei social network è stata una offerta shock pubblicata dall’hotel Antares (Lacco Ameno, 3 stelle)

“Non è uno scherzo puoi prenotare la tua camera fino alle ore 11.00 del 18/05/2019 al costo in offerta di € 5.99 a persona”

Ecco, basta 6 euro circa per pernottare in una struttura ad Ischia, il costo di un panino medio da McDonald…

Il prezzo, irrisorio, si riferisce al solo pernottamento in quanto, grazie ad una telefonata effettuata per avere maggiori informazioni da parte di una donna, scopriamo che si dovranno aggiungere 10 euro per la colazione o 18 euro per il trattamento da mezza pensione.

Resta comunque il fatto che questa pubblicità ha scatenato tantissimi commenti sul web di condanna a questa assurda politica di svendita e deprezzamento del nostro territorio.

Questa la politica della direzione dell’hotel che sorge sul lungomare tra Casamicciola e Lacco Ameno: “La nostra politica – si legge in un loro post facebook – legata alla nuova gestione dell’hotel Antares non si traduce in una strategia pubblicitaria fatta di volantinaggio o pubblicità intesa in maniera antiquata.
Ci teniamo a far conoscere la nostra struttura e ad offrire una esperienza innovativa e pragmatica…….proporremo pertanto scontistiche particolari ed offerte last minutes finalizzate ad una conoscenza profonda della struttura e della professionalità del nuovo personale….
per questo motivo vi consigliamo di rimanere sintonizzati e seguire ed aderire a quelle che durante la stagione estiva saranno da considerarsi “offerte folli”.”

Folli nel vero senso della parola, una manovra che non fa altro che deprezzare e declassare la nostra meravigliosa isola di Ischia.

- Advertisement -

8 Commenti

  1. Bene per questo albergo. Io sinceramente sono favorevole a queste politiche. Non vedo il perché di non farlo e non sempre il basso prezzo vuol dire servizio scadente. E poi cosa c’è di buono su questa isola per offrire prezzo da vip ? Strade scadenti, mezzi publici che non esistono, tassisti che fanno i furbi, degrado generale, locali musicali che non passano musica, locali notturni costretti a chiudere presto, spiagge, strade senza cestini per la spazzatura, mare non tanto pulito, macchine per fino al vicolo più strano.. è così posso parlare per un bel po.. bho ditemi vuoi

  2. Signori/E abbiamo a che fare con dei maghi che riescono a mandare avanti una struttura alberghiera con dei prezzi folli e riescono ad entrarci nelle spese di personale,forniture e quant’altro,ci sarà anche un guadagno. Complimenti…….vergogna anche solo a pensare di vendere ad un prezzo di 18 euro a persona con prima colazione…la colpa nn è vostra ma delle amministrazioni che ci guidano nell’abisso più totale.meritiamo solo di fallire con l’economia ischitana .

  3. La notizia sia vera o falsa poco importa,la cosa che salta all’occhio,e non da adesso,è che Ischia si è prostituita o meglio gli albergatori (?)complici con la politica locale di bassa anzi bassissima lega hanno portato l’isola ad un turismo dozzinale con tutto quello che questo comporta,passeranno decenni perché si possa recuperare un immagine ormai sfigurata da tutto questo ,e da decisioni da veri incompetenti

  4. Contadini trasformati in albergatori e questo è il risultato. Purtroppo, le bellezze e le attrattive dell’isola fanno a pugno con la mediocrità imprenditoriale del 90% degli Ischitani.

  5. Leggo commenti di persone assolutamente ignoranti in materia di marketing e promozioni.
    Ho visionato anche un video di uno pseudo giornalista che nel suo circo, quello che crede essere una testata giornalistica online, attaccava la proprietà dell’albergo, offrendo pubblicità gratuita.
    Ora, io non so se chi ha ideato la promozione, lo abbia fatto con nozione di causa o è solo una mossa disperata. Di certo, se preventivamente studiata, è un’ottima operazione pubblicitaria.
    Vi meravigliate per cosa? se strategie del genere le avete tutti i giorni davanti agli occhi: non è forse lo stesso principio del 3×2 e delle varie offerte dei supermercati? Siete consapevoli del fatto che spesso il ricavo di un’offerta nel supermercato è negativo? Allora l’imprenditore è impazzito! No signori miei, sono le leggi del marketing, dare per avere. Certe cose vanno studiate, capite e applicate, proprio come il giornalismo.

    • E mi spieghi il perché questo “marketing “che tanto decanti si fa’ solo ad Ischia,non mi risulta che si faccia a Capri o in Costiera,e tantomeno nella penisola Sorrentina

      • perchè Capri, la costiera amalfitana, e altri posti incantevoli d’italia sono meglio gestiti politicamente. Hanno cura del territorio e hanno iniziative molto allettanti perchè sono appoggiati da amministrazioni comunali che li agevolano con eventi tutti i giorni, strade perfette strutture pubbliche e private curate. E se un turista spende 100 euro per un giro dell’isola a capri non vede lo scempio che abbiamo noi sull’isola… costoni che cadono dopo 2 giorni d’acqua, sterpaglie incolte per tutta la provinciale e per non parlare poi del manto stradale e dei servizi pubblici a dir poco fatiscenti.
        per quanto riguarda il marketing, secondo te è meglio tenere le camere sfitte e pagare cmq luce acqua gas personale con un albergo vuoto oppure in questo periodo morto ammortizzare le spese mettendo le camere a prezzo stracciato? infatti la politica è: camera a 6 euro a persona, che per minimo 2 persone fa 12euro + 18 euro mezza pensione a persona e siamo a 36 e siamo a 48 euro.. e siamo a 50 euro a camera matrimoniale std. circa di cibo meglio di fare la fame e rimetterci il capitale proprio. ottima scelta Antares direi ottima scelta. riflettiamo un po tutti su cosa proponiamo al turista e poi possiamo permetterci di parlare come se fossimo in costiera o a Capri. miglioriamo noi stessi e poi secondo me potremo nuovamente tornare competitivi. e questo in tutti i settori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Isole covid free: stop al piano di Regione, ASL e Sindaci

Il prossimo obiettivo, però, è quello di evitare di continuare con la clientela da vaccino e con il mercato dell’inoculazione! La moltiplicazione degli hub e la spicciola clientela locale non possono trovare spazio in questa vicenda. La priorità deve essere chiara: annullare la realizzazione del terzo hub del Negombo e realizzare un unico hub al palazzetto dello sport di Ischia dove concentrare le operazioni di vaccinazione.
- Advertisement -