Ischia, è il giorno: batti il Pianura e vola verso l’Eccellenza

0



Quello che si vivrà oggi al Mazzella sarà uno dei pomeriggi più importanti degli ultimi anni. In campo ci saranno Ischia e Pianura, rispettivamente seconda e prima del girone B di Promozione, che alle spalle hanno il vuoto.

Fosse finito domenica scorsa, il campionato avrebbe promosso direttamente in Eccellenza entrambe le contendenti, ma manca molto e la sfida di Fondo Bosso potrà dirci tanto sulle prospettive future di entrambe. In caso di successo, i gialloblu scavalcherebbero la compagine di Sarnataro e proporrebbero la prima vera fuga della stagione. Anche per questo, ieri al Mazzella c’erano tantissimi tifosi gialloblu, ad incitare la squadra di Billone Monti durante la rifinitura.

CASA ISCHIA – “Credo che la partita di domenica possa essere molto entusiasmante. Spero non finisca come all’andata, ovvero 0-0, perché a noi interessa vincere. Il Pianura potrebbe venire ad Ischia per vincere, perché tutti vogliono i 3 punti. Però, è anche vero che per i nostri avversari il pareggio possa significare un punto guadagnato a differenza di come sarebbe per noi. Certo, la classifica a loro dice che gli basta non perdere”, ha affermato ai nostri microfoni alla vigilia il gialloblu Mario Sogliuzzo. Per quanto riguarda gli uomini a disposizione, Billone Monti dovrà fare a meno solo di Monti Jr e dello squalificato Nicola Di Meglio. Questi i convocati dallo staff tecnico gialloblu: Sogliuzzo, Invernini, Arcamone, Romano, Trani C., Salatiello, Castagna, Di Costanzo, Pistola, Mennella, Esposito, Accurso, Chiariello, Buono, Rubino, Trani L., Aiello, Di Sapia, Trofa  e Saurino. Questa è la formazione con cui potrebbe scendere in campo l’Ischia: Mennella fra i pali, la linea difensiva formata da Aiello, Chiariello, Di Costanzo e Pistola, con Trofa, Saurino e Esposito (Di Sapia) a centrocampo, più Castagna, Sogliuzzo ed Invernini in avanti. Arbitro del match sarà Christian De Angelis della sezione di Nocera Inferiore (Assistenti: Domenico Perna di Ercolano e Mario Cammarota di Nola).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui