sabato, Marzo 6, 2021

Ischia. Comunali, liquidati gli arretrati per le progressioni economiche 2020

In primo piano

Enzo e Gianluca. Ciò che Giosi ha diviso, Giosi ha unito

Gaetano Di Meglio | Era il 2015, dopo aver superato la sbornia e archiviato gli schiaffi elettorali della prima elezione...

Il Consiglio di Stato tentenna… Ma a Lacco Ameno è guerra di denunce anonime

Attesa febbrile per la pronuncia dei massimi giudici amministrativi sulla sorte della “fascia tricolare”: rivince Pascale o è la volta di De Siano?. Con la guerra giudiziaria e politica, prosegue la stagione dei corvi. Denunce apocrife con accuse ai politici. Accusatori e accusati fanno parte tutti della stessa barca

Giosi Ferrandino: “Ischia non perdere l’occasione Recovery”

https://youtu.be/hXXKLSQURO8 Gaetano Di Meglio | Con l'eurodeputato PD, Giosi Ferrandino, una riflessione sul governo Draghi, le possibilità del Recovery Fund...

Anche il Comune d’Ischia, in applicazione del Contratto collettivo nazionale di lavoro, annualmente provvede all’attribuzione delle progressioni economiche orizzontali per il personale dipendente. Una “promozione” solo economica, che comporta dunque una busta paga un po’ più “pesante”.

Per attribuire tale progressione, si ricorre a una selezione e alla formazione di apposita graduatoria. Possono accedere «tutti i dipendenti in servizio a tempo indeterminato presso l’Ente che al 31 dicembre precedente l’anno della selezione hanno maturato il requisito di un periodo minimo di permanenza nella posizione economica orizzontale in godimento pari a 24 mesi», ovviamente per ciascuna posizione della propria categoria e senza distinzioni tra part-time e full-time. Ovviamente, si tiene conto delle famose “performance”.

Le progressioni hanno decorrenza dal 1 gennaio di ogni anno e consentono un solo incremento economico ogni biennio agli aventi titolo.

Per il pagamento dei maggiori compensi, si attinge dal Fondo risorse decentrate, che la Giunta di Ischia ha costituito con delibera del 30 dicembre scorso per gli anni 2020 e 2021. Così si evidenzia nella determina adottata dal responsabile dell’Ufficio Risorse Umane e Ragioneria Antonio Bernasconi. Dal che si deduce subito l’oggetto della determina, ovvero un inquadramento “retroattivo” per i dipendenti interessati (così come da graduatoria formata), che vengono reinquadrati con decorrenza dal 1 gennaio 2020. E sempre retroattivamente, vengono loro corrisposte le competenze arretrate da gennaio a dicembre 2020.

Un certo ritardo nell’applicazione della norma, magari legato alla pandemia. Ma poco male: comunque i soldini dovuti sono stati liquidati.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Forio, vandalizzata la panchina rossa simbolo contro la violenza sulle donne

Anna Lamonaca | Tra pochi giorni sarà la festa della donna, ed in occasione di questa giornata commemorativa si...
- Advertisement -