fbpx

Ischia: celebra la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne #25novembre

Must Read

Elena Mazzella | In occasione della “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, le donne dell’isola d’Ischia saranno unite per la medesima causa, lanciando un messaggio che vuole esprimere solidarietà verso tutte coloro che ancora oggi purtroppo subiscono qualsiasi tipo di violenza di genere.
Con “Stop Violence” il comune di Lacco Ameno, con un invito esplicito a tutte le donne dei vari comuni isolani, darà il via ad un appuntamento “in rosa” con cadenza mensile presso la sala consiliare, organizzato dalla Consigliera con delega alle pari opportunità Carmela Monti.
“La violenza sulle donne – spiega Carmela Monti – è un atto vile e codardo che va condannato non solo il 25 novembre ma in ogni singolo momento della nostra esistenza.

Pertanto, a partire da questo incontro, vogliamo attaccare la spina ad un tavolo di progettazione permanente, che intendiamo portare avanti con tutte le Amministrazioni, le istituzioni e le associazioni isolane.
Secondo i dati del Viminale, da inizio anno si contano oltre 100 femminicidi: circa uno ogni 3 giorni. E, nel 60% dei casi, donne vittime dei propri partner. Abbiamo il dovere di intervenire, di fare la nostra parte, di tendere una mano perenne alle tante donne vittime di violenza”.
Il Comune di Lacco Ameno dunque farà la propria parte dando seguito – con una veste istituzionale – agli ‘aperitivi in rosa’ organizzati già durante la campagna elettorale e a cui seguiranno appuntamenti con cadenza mensile. Saranno presenti esponenti femminili in vari settori sociali di tutti i comuni di Ischia e Procida: Cinzia Stoppiello (pres. Fidapa), Carmen Criscuolo (consigliere comunale di Ischia), Irene Iacono (sindaco di Serrara Fontana) Irene Iacono e Gemma Lombardi a rappresentare il comune di Barano, Annamaria Miragliuolo e Manuela Arturo in rappresentanza del Comune di Forio, Nunzia Piro per il Comune di Casamicciola, insieme a Nuccia Carotenuto e Angela Di Iorio. Sarà presente con un messaggio virtuale Sara Esposito (assessore alle pari opportunità e politiche sociali) in rappresentanza di Procida, capitale della cultura 2022 , Marianna Sasso direttore pastorale diocesano e Luisa Pilato coordinatrice della Caritas, Lucia Annicelli direttrice della Biblioteca Antoniana di Ischia.

La celebrazione di questa giornata, ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1999 e celebrata ogni anno il 25 novembre, serve a ricordarci che la violenza di genere è purtroppo ancora una realtà diffusa da combattere, e che la strada da percorrere è ancora lunga. La violenza contro le donne, ossia tutte quelle forme di violenza agite dagli uomini contro le donne in cui l’elemento ‘genere’ (l’essere donna per chi la violenza la subisce, l’essere uomo per chi l’agisce) è soprattutto un problema di cultura, nel senso che da una parte riflette e dall’altra rafforza le profonde disuguaglianze e i diversi ruoli che la società affida all’uomo e alla donna in virtù del loro sesso alla nascita. Comprendere questa stretta relazione rende il problema della violenza contro le donne un problema di tutti, non solo in quanto fenomeno sociale diffuso e quindi in capo alla collettività, ma anche in quanto manifestazione esasperata di un più strisciante svilimento del femminile che si manifesta attraverso l’oggettificazione del corpo, la limitazione dell’individualità, visibilità e autorevolezza delle donne nella vita economica e politica, ma anche – e soprattutto – nelle mille sfaccettature della vita familiare e delle relazioni affettive.

Inoltre, al termine dell’incontro che inizierà alle 16,30, si terrà l’evento “La biblioteca Antoniana va in trasferta”, che vedrà partecipare lo scrittore Maurizio Ponticello (autore del libro “La vera storia di Martia Basile”) e la scrittrice Francesca Colella (autrice del libro “Orchidea Marina”).
Il comune di Ischia, grazie alla collaborazione delle associazioni e delle scuole del territorio, ha organizzato una serie di eventi e di incontri a tema in occasione della giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne. Si inizia con l’incontro al Polifunzionale di Ischia tra istituzioni, esperti e studenti a cui seguirà anche la presentazione del corso di autodifesa.
“Un’intera giornata per parlare di un tema purtroppo molto diffuso anche sulla nostra isola – spiega il consigliere comunale Carmen Criscuolo – ma parlarne solo non basta. Ed infatti questa giornata che vede tutte le amministratrici dell’isola unite, vuole essere solo l’inizio di una forte collaborazione finalizzate a portare avanti azioni concrete per combattere il fenomeno ma soprattutto per dire a quelle donne più sole NOI CI SIAMO e insieme possiamo.

Perchè è nella violenza che consuma l’anima che il silenzio delle donne fa più rumore delle urla della gente. Donne manipolate, umiliate, percosse, desiderate e odiate, recise come fiori che crescono tra le lacrime.
Donne che camminano a piedi nudi sulle spine per diventare forti e smettere di soffrire”.

E forte ed attuale arriva il messaggio che esprimono i versi di William Shakespeare dedicati alla donna che qui vogliamo riproporre:
“Per tutte le violenze consumate su di lei, per tutte le umiliazioni che ha subito, per il suo corpo che avete sfruttato, per la sua intelligenza che avete calpestato, per l’ignoranza in cui l’avete lasciata, per la libertà che le avete negato, per la bocca che le avete tappato, per le sue ali che avete tarpato, per tutto questo: in piedi, signori, davanti ad una Donna!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Lunedì l’ultimo saluto a Manuel Calise. Lutto cittadino su tutta l’isola dalle 11.00 alle 12.00

Ida Trofa | E’ tornato ai suoi affetti, alla sua amata terra, il corpo del giovane Manuel Calise. Ad...