Ischia a caccia dell’impresa

    ALLE 15.00 al «MAZZELLA» L’ATTESO DERBY CON LA SALERNITANA

    0
    foto d'archivio

    E venne il giorno del derby! Questo pomeriggio l’Ischia ospiterà una delle “big” del campionato di Lega Pro, una nobile decaduta che punta a ritornare da subito nella serie cadetta. La Salernitana del duo Lotito-Mezzaroma, del diesse Fabiani e del tecnico Menichini non necessita di grosse presentazioni. È tra le squadre in assoluto più attrezzate (qualitativamente e quantitativamente) del Girone C, una di quelle che senza ombra di dubbio lotterà fino alla fine per il salto di categoria ed infatti già occupa lo scranno più alto, sebbene in compagnia. Un incidente di percorso il divorzio con Mario Somma, sostituito da Menichini prima ancora che cominciasse il campionato. Buono, almeno risultati alla mano, l’avvio di stagione: dopo il pari interno col Cosenza (1-1) un tris di successi, fra cui quello al cardiopalma con l’Aversa Normanna (rimonta da 1-3 a 4-3!).

    Per l’Ischia, che aspetta ancora la prima vittoria, è uno degli avversari più “tosti”. Il sicuro gap tecnico e di esperienza va colmato con l’entusiasmo di chi vuol regalare una gioia (che non significa necessariamente una vittoria, ma anche un pari ottenuto al termine di una gara gagliarda) ad una tifoseria che da settimane sta contando i giorni mancanti per il secondo derby stagionale. Uno di quelli più sentiti. Al “Tursi” si è vista un’Ischia dai due volti. Assolutamente da dimenticare quella vista nel primo tempo, diversa quella della ripresa, quando si è materializzata una rimonta insperata.

    Guardando alle passate stagioni, vediamo che Ischia e Salernitana si sono affrontate l’ultima volta un anno fa in Coppa Italia (all’“Arechi” i granata vinsero per 2-1: poi avrebbero alzato il trofeo ad aprile), ma in campionato la sfida manca da ben venti anni: nel torneo di Serie C/1 1993/1994 l’ultimo doppio confronto. Quell’anno i granata furono promossi in B. Il match di andata giocato all’ “Arechi” vide l’affermazione di misura dei padroni di casa (gol di Pisano). Epica la sfida di ritorno al “Mazzella”, giocata sotto la pioggia e finita 2-2. Ospiti in vantaggio con De Silvestro, rimonta isolana con Martusciello e Gonano e pari granata siglato di testa da Fresi. In totale i precedenti in campionato, giocati tra “Rispoli”, “Mazzella”, “Arechi” e “Vestuti” sono dodici: il bilancio è di 5 vittorie della Salernitana, 1 dell’Ischia e 6 pareggi.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui