Inserimenti aum aum. Ischia ne “assume” 69 senza trasparenza e senza pubblicità

“Beato” Covid: Clientela politica. Scelti 69 “poveri” tra gli amici della maggioranza. Nessuna evidenza pubblica per l’attivazione di 5 progetti. Per ognuno di loro l’importo di € 542,50, compreso 8,50% di IRAP al mese per 3 o 6 mesi: totale € 117.180,00 euro

1

Gaetano Di Meglio | Beato Covid. Beata Emergenza: al comune di Ischia hanno trovato la vena d’oro per fare un po’ di clientela politica e distribuire un po’ di posti di lavori agli amici degli amici e gli amici di Gigi, il fidanzato della Criscuolo.
Nessuna trasparenza, nessun post facebook, nessun comunicato stampa, nessun avviso ai cittadini che il comune poteva assumere queste figure. Il tutto doveva essere gestito da Gigi e Carmen e gli altri consiglieri comunali in silenzio e, al massimo, solo rispondere “SI” ora che c’è da votare il bilanci.
Una manovra politica che arriva oggi agli onori delle cronache dopo la pubblicazione sull’albo pretorio, anche se, sia chiaro, sono pronti a dire a qualunque giudice il nome di chi prometteva posti di lavoro sulle spiagge di Ischia a miei parenti diretti.

Senza avvisare nessuno se non gli amici degli amici, senza un comunicato stampa, un post facebook, un avviso pubblico che rendesse noto la procedura e la possibilità di accedere agli inserimenti lavorativi, dall’ufficio di piano del comune di Ischia hanno approvati i progetti “Viva Mini Zizì”, “Amministrazione efficiente”, “Spiagge sicure”, “Evergreen”e “Al Servizio del bene Comune”.
Un mini esercito di amici “poveri” che hanno trovato impiego per i prossimi tre mesi. Alcuni per sei
Senza avvisare nessuno, infatti, dal comune di Ischia hanno previsto per il progetto “Ever Green – Valorizziamo il verde” l’attivazione di n. 45 (quarantacinque) tirocini di inserimento e reinserimento lavorativo, della durata di 3 (tre) mesi tra i soggetti svantaggiati di cui agli elenchi del servizio sociale, distribuiti nel seguente modo: n. 24 da luglio ad ottobre 2020, n. 21 da ottobre a gennaio.

Per il progetto “Spiagge sicure”, invece, l’attivazione di n. 16 tirocini di inserimento e reinserimento lavorativo, della durata di 3 (tre) mesi cadauno, individuati tra i soggetti svantaggiati di cui agli elenchi del servizio sociale per il periodo luglio/ottobre 2020.
Per il progetto “Viva Mini Zizi” l’attivazione di n. 2 tirocini per il periodo luglio/ottobre 2020.
Per “Amministrazione efficiente” è prevista l’attivazione di n. 3 (tre) tirocini della durata di 6 (sei) mesi cadauno di cui n. 2 per il periodo luglio 2020/gennaio 2021, ed 1(uno) tirocinio per il periodo ottobre 2020/aprile 2021.
Per il progetto “Al Servizio del bene Comune” l’attivazione di n. 3 tre) tirocini di inserimento e reinserimento lavorativo, della durata di 6 (sei) mesi divisi in due periodi da tre mesi ognuno, con profilo “operaio”, di cui n.2 (due) per il periodo luglio/ottobre 2020 (tre mesi), ed n.1 (uno) per il periodo ottobre 2020/gennaio 2021.
Ma vediamo chi sono questi 69 “poveri” che hanno trovato accesso agli elenchi del servizio sociale. 69 fortunati che hanno saputo dell’esistenza di questa occasione. Chissà quanti padri di famiglia si trovano senza lavoro e, a saperlo, avrebbero fatto domanda per poter accedere a questo servizio.
E perché non allungare o aprire i termini per iscriversi a questo elenco e lavorare un mese per ciascuno? E perché, per alcuni, invece, il contratto è per 6 mesi e non per 3? Sono più amici o più poveri degli altri? Ma leggiamo in nomi di questi fortunati!

Per “Amministrazione Efficiente” lavorano UNGARO Anna E SCOTTO Anna Maria.
Per il servizio “Viva Mini Zizì”, è stato selezionato BANFI CARLO (cugino del componente del nucleo di valutazione e che già lo scorso anno gestiva il servizio Mini zizì tramite l’associazione del candidato di Enzo Ferrandino)
Per il “Al Servizio del Bene Comune”, prendono servizio Iacono Aniello e Oliva Giovanni.
Per “Evergreen – Valorizziamo il verde”, partono Fausto Salvatore, Zabatta Emanuele, Sangermano Simone, Assante Michele, Cutaneo Elisabetta, Flocco Valentina, D’amico Antonio, Cutarelli Gennaro, Trani Luigi, Arrigoni Luca, Fois Claudia, Castaldi Ludovica, Mazzella Ferdinando, Iodice Lucia, Iodice Tonia, Sorrentino Benedetta, Jerbi Farid Ben Cherif, B. F. P., Scala Marialaura, 20. Di Costanzo Mariangela, Carbutti Assunta, Conte Margherita, Scotti Antonio, Iacono Christian Per il servizio “Spiagge sicure”, sono richiesti n. 16 partecipanti ovvero Centore Maurizio, Agnese Marco, Iaccarino Marika, Caputo Gianmarco, Onorato Gennaro, Pesenti Antonio, Migliaccio Carmela, Buono Christian, Iodice Anna, Barone Gerardo Salvatore, Agnese Luca, Ferrandino Mario, Buonocore Raffaele, Di Lorenzo Pasquale, Piro Francesco, Fruttidoro Salvatore.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui