fbpx

Il volo e la zavorra |#4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 1 ottobre 2021

Must Read

Sarebbe troppo facile sparare contro la Croce Rossa targata “sindaco d’Ischia”, anche in occasione dell’ultima decisione molto democristiana (senza offesa per quelli che, come me ed Enzo, la DC l’hanno votata a più riprese nel corso della prima repubblica) di contribuire alla raccolta di firme degli anticaccia ischitani per poi precisare di non essere personalmente contro l’attività venatoria.

Questo tipo di equilibrismo politico ha caratterizzato, ahimè, la quasi totalità dell’agire del mandato sindacale in corso, che da quattro anni a questa parte fa del compromesso ad ogni costo il leit motiv di ogni decisione di Ferrandino e compagni. Ecco perché c’è veramente poco di cui meravigliarsi e, men che meno, indignarsi. Solo prenderne atto ancora una volta. E non sarà certo l’ultima, da qui a maggio.

Il problema, però, è questo tipo di cerchiobottismo, in cui il cerchio può essere identificato col consenso e la botte col Paese, è veramente diventato insostenibile, non fosse altro che per le difficoltà enormi in cui ciascun cittadino di buona volontà, tra quelli che non hanno piazzato figli tra i vigili stagionali, nei servizi civili, nei lavori socialmente utili, nei privilegi delle partecipate, oppure ottenuto vantaggi da qualche altro artifizio di bassa cucina clientelare, ha nel continuare a sopportarlo e, soprattutto, a comprenderne l’impunità elettorale.

Non attribuisco tutto questo alla malafede, per carità. Ma salvate pochissime eccezioni, “nun è piett ‘llor”: pur volendo provare a volare alto, è tale la zavorra dell’insipienza che le loro ali minute proprio non riescono a favorire il decollo né di loro stessi né delle loro pur discutibili idee.

E allora Ischia dovrà pur compiere una scelta: si continua su questa falsariga che finora ha fatto terra bruciata più che mai sacrificando il bene di quel che è di tutti all’insegna dei cazzetti propri e della crescita elettorale di questo o quel referente, oppure proviamo a cambiare registro?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Che succede alla Parrocchia di San Vito? Padre Nunzio fa scacco matto ai Nicolella?

Gaetano Di Meglio | C’è movimento nell’aria. C’è aria di cambiamento a Forio. Una storia, questa, che pochi conoscono...